Open day al Liceo Classico “Carlo Troya” di Andria oggi pomeriggio 27 gennaio 2017

Open day al Liceo Classico “Carlo Troya” di Andria oggi pomeriggio 27 gennaio dalle ore 16,00 alle ore 19,00. Quest’anno il programma di promozione della nostra offerta formativa richiama l’attenzione sull’importanza delle dimensioni della persona che caratterizzano una formazione integrale e irrinunciabile per andare incontro al futuro che abbiamo di fronte. Iscriversi ad un liceo classico – umanistico nel 2017 non solo ha ancora senso, ma è anche una carta in più per imparare ad interpretare la realtà, fondendo armonicamente il patrimonio culturale della nostra civiltà con le conquiste della scienza, all’interno dell’irreversibile processo di integrazione tra i popoli e le altre culture. In un mondo globalizzato, spesso vittima di una tecnologia esasperata, solo la cultura classica è il “filo di Arianna” che può aiutarci a conservare la nostra identità, a orientarci in un presente incerto, a guardare con occhi consapevoli al futuro.

Le formazioni spiccatamente specialistiche promettono una spendibilità immediata sul piano occupazionale, ma spesso trascurano la dimensione complessiva della persona che ha il diritto ad entrare nel mondo del lavoro, ma non in una condizione di precarietà. Occorre quindi formare persone complete, consapevoli e ricche di quelle competenze irrinunciabili alla costruzione di un futuro stabile, all’interno di una società civile, colta e progredita. Questo comporta un maggiore sforzo nell’età scolare che viene ripagato però con una maggiore garanzia di successo personale.

I ripetuti allarmi lanciati sull’emergenza educativa del nostro tempo richiedono di salvaguardare la dimensione comunicativa, quella epistemologica, la scoperta dell’identità, la visione proattiva, le competenze chiave, la capacità di orientarsi nel mondo complesso e saturo di informazione, il valore della cultura, gli insegnamenti del passato, il piacere della scperta e la gioia della conoscenza, la dimensione del bello come fulcro della progettualità giovanile. Tutte queste urgenze afferiscono al nostra tradizione formativa che si caratterizza da sempre per la sua attenzione storica, umanistica, letteraria, filosofica, linguistico – comunicativa, ma anche per il qualificato arricchimento didattico negli ambiti matematico, scientifico, informatico, giuridico ed economico. Il nostro liceo classico è stato recentemente potenziato con gli insegnamenti di diritto, economia, matematica e lettorato di lingua inglese. Gli indirizzi linguistico e scienze umane, si avvalgono di arricchimenti derivanti dalle certificazioni linguistiche, informatiche e da stage di vario tipo.

Tutto il liceo è impegnato con il progetto di alternanza scuola lavoro che costruisce continuamente qualificate occasioni di avvicinamento al mondo lavorativo reale, attraverso convenzioni con aziende ed enti pubblici e privati attentamente selezionati, per dare agli studenti la possibilità di provare sul campo le competenze personali acquisite, con evidenti vantaggi per il curriculum formativo di un cittadino competente, consapevole, sensibile e per le prospettive di scelta orientativa futura. La condizione esistenziale di un presente incerto, pervaso dal senso di permanente precarietà del giovane contemporaneo (che si estrinseca spesso col sentimento di solitudine), da noi viene annullata e superata con l’esperienza formativa vissuta in un contesto accogliente, attento, caloroso e sereno dove i percorsi individuali si costruiscono in comunione con gli altri (compagni e docenti) e dove nessuno è mai lasciato solo.