Operatori socio-sanitari in Puglia, Ventola: “bene i 100 progetti, ma ce ne sarebbero altri 100 da fare”

Circa 19 milioni di euro – risorse dell’Unione Europea stanziati nel Fondo Sociale – già stanziati per finanziare ben 100 progetti per percorsi formativi per il conseguimento dell’importante e ricercata qualifica professionale di Operatore Socio Sanitario. Il 16 agosto scorso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia sono state pubblicati i progetti ammessi: 36 a Bari, 6 nella Bat, 10 a Brindisi, 14 a Foggia, 22 a Lecce, 12 a Taranto.

Che dire: ben fatto! Ma si può e si deve fare di più vista la richiesta dal mercato di ruoli socio-sanitari sia nella Sanità pubblica che in quella privata. Per questo ho scritto all’assessore regionale Leo perché si utilizzino fino in fondo le risorse europee: ci sono a nostra disposizione altri 14 milioni che potrebbero finanziare un altro centinaio di progetti. Perché sprecare questa occasione?

Alle Regioni, specie quelle del Sud, viene spesso imputato di non spendere tutte i finanziamenti messi a disposizione dalla UE e allora perché non dare dimostrazione che non solo i soldi vengono spesi, ma vengono impiegati per formare nuove figure di operatori sanitari che quasi sicuramente non resterebbero disoccupati?

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.