Parlano gli imprenditori dell’Andria-Trani: “bastava una rotatoria” – ascoltate il VIDEO

La “nuova” Andria-Trani, l’Opera Buffa. Il sindacalista andriese Savino Montaruli (Unimpresa Bat e Presidente dell’associazione “Io Ci Sono!” di Andria) ha intervistato alcuni degli imprenditori beffati da un’opera costata 25 milioni di euro, che non percorre l’intera strada provinciale Andria-Trani, con “inutili e pericolose rotatorie interne, con complanari strette ed impraticabili e senza la previsione di una rotatoria o di un ponte per l’inversione di marcia. In centinaia gli imprenditori con i loro opifici e le loro aziende sull’Andria-Trani stanno protestando contro le istituzioni che si sballottano le responsabilità”. Ascoltiamo il VIDEO: 

“Eppure sarebbe bastato seguire la progettazione ed i lavori, sarebbe bastata una semplice rotatoria per l’inversione di marcia allocata all’altezza del semaforo e sarebbe bastato utilizzare la superficie che rimarrà ricettacolo di rifiuti tra la carreggiata centrale e le complanari per risolvere moltissimi problemi ma in questo territorio ormai c’è lo scollamento completo tra il mondo delle imprese, le rappresentanza di categoria distratte o asservite se non ormai ridotte a nulla e le istituzioni che non rappresentano più i legittimi interessi del Popolo. La situazione, detta in due parole, è gravissima e lo scontro sociale sempre più alto” – fanno sapere.

Già negli scorsi giorni, in un incontro dove il presidente della BAT Giorgino assieme a Francesco Spina avevano raccolto le istanze degli imprenditori, un imprenditore aveva formulato una proposta simile nel corso della riunione, intervento registrato da Montaruli e pubblicato su YouTube: