Parte anche ad Andria e a Barletta la campagna referendaria per abrogare i voucher e le norme che limitano la responsabilità solidale sugli appalti

È partita anche nella Bat la campagna promossa da Cgil per i due Sì al referendum sulla riforma del lavoro. Obiettivo: abrogare i voucher e le norme che limitano la responsabilità solidale sugli appalti.

È attivo nelle Camere del Lavoro di Andria e di Barletta uno sportello del Sol, il Servizio Orienta Lavoro per fornire risposte concrete alle varie esigenze che si incontrano nel corso della vita lavorativa, e non solo. L’obiettivo è mettere insieme  attività di tutela, assistenza e consulenza per rispondere ai cambiamenti sempre più veloci avvenuti nel mercato del lavoro, i cui risvolti problematici si sono riversati in modo particolarmente drammatico sulle lavoratrici e sui lavoratori. “Orientare al lavoro” significa anche far conoscere il vasto “mondo” delle tipologie contrattuali e dei rapporti di lavoro, informare su diritti e sulla loro esigibilità, sostenere nella ricerca attiva del lavoro. Qui sotto il VIDEO di un servizio giornalistico diffuso nei giorni scorsi, quando ad Andria si è svolta una conferenza stampa (Fonte VIDEO: Canale YouTube di Tele Sveva):

Ai Sol quindi possono rivolgersi non solamente le persone in cerca di prima occupazione, ma anche chi cerca un nuovo lavoro, o chi ha bisogno di aggiornare le proprie competenze per rendere più fruibile/spendibile sul mercato del lavoro il proprio curriculum vitae. Una platea diversificata, che si compone anche di quella fascia di popolazione a rischio di esclusione sociale, come i diversamente abili, i lavoratori cassaintegrati e in mobilità, le donne, gli immigrati.

“La nostra mission” – spiega la segretaria generale del Nidil Cgil Bat, Daniela Fortunato che si occupa del servizio – “è sostenere  tutti coloro i quali hanno smarrito il proprio orientamento lavorativo e professionale, i propri punti cardinali interiori.  Il Sol Cgil bat nasce dall’esigenza del sindacato di rispondere ai cambiamenti sempre più veloci avvenuti nel mercato del lavoro, i cui risvolti problematici si sono riversati sulle lavoratrici e sui lavoratori, e in modo drammatico hanno coinvolto i giovani, il loro futuro lavorativo, le loro aspirazioni, la loro voglia di emancipazione e di realizzazione”.

Lo Sportello lavorerà in rete con i servizi territoriali e gli enti locali (centri per l’impiego, Provincie, comuni, realtà associazionistiche varie presenti sul territorio). E’ possibile prendere contatti con i referenti territoriali per organizzare seminari ed incontri con gli studenti delle scuole e delle università sui temi dei diritti/doveri sanciti dalla Costituzione e dalle leggi, del lavoro e dell’orientamento al lavoro. Il Sol oltre ad essere parte integrante del Sistema dei Servizi della CGIL, è costituito da tutte quelle attività di tutela, assistenza e consulenza che il sindacato assicura per fornire risposte concrete e solidale alle varie esigenze che si incontrano nel corso della vita lavorativa, e non solo, è anche affiancato dall’attività capillare del Nidil Cgil Bat (Nuove Identità di Lavoro) quale struttura sindacale che rappresenta dal 1998 i lavoratori in somministrazione (ex interinali) ed i lavoratori atipici.

 “Combattiamo – conclude Fortunato ogni giorno contro l’utilizzo improprio dei contratti di lavoro parasubordinato, spesso utilizzati dai datori di lavoro in sostituzione del lavoro dipendente tradizionale, perché costano meno e rendono i lavoratori maggiormente ricattabili anche a causa delle frequenti scadenze dei contratti stessi. Ed ora con il Sol continueremo ed affineremo ancor di più la nostra battaglia sul territorio avvalendoci di quest’altro strumento”.

I consulenti del Sol saranno a diposizione degli utenti il martedì presso la Camera del Lavoro di Barletta, in Via Milano, 67 dalle ore 16:30 alle 19:30 ed il venerdì presso la Camera del Lavoro di Andria di Piazza di Vittorio dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30.

Segui tutti gli aggiornamenti, clicca “MI PIACE” sulla Pagina di Video Barletta – Andria – Trani: