“Patto per la salute? Gli operatori sanitari pugliesi non hanno ancora visto un euro”

“Il Patto per la Salute 2019/2020, sottoscritto da tutte le Regioni, ha riservato 29 milioni di euro per rispondere alle voci contrattuali fisse degli operatori sanitari rientranti nel salario accessorio. Tuttavia, pur trattandosi di diritti contrattuali dei sanitari, i lavoratori non hanno ancora visto un euro” – lo ricorda il consigliere regionale Nino Marmo (Forza Italia) che aggiunge:

“In discussione ci sono risorse stabili, che non hanno carattere di eccezionalità (come, ad esempio, il bonus previsto da marzo a maggio per l’emergenza Covid), e servono per il pagamento delle indennità contrattuali come il rischio di malattie infettive, di turno, ecc. Il problema è questo: non solo la Regione non ha ancora stanziato le somme dovute, ma queste risorse rischiano di essere completamente sottratte dallo scopo per cui sono state stanziate. Al di là delle chiacchiere, degli slogan, delle false promesse, il Covid-19 credo che abbia accresciuto in tutti la gratitudine verso il personale sanitario e questa mancanza della Giunta regionale va stigmatizzata perché si tratta di un vero e proprio scippo”.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).