Perché si chiama Piazza Catuma? L’analisi etimologica del prof. Giuseppe Brescia

Studiosi e cultori di storia patria si occupano volentieri della centralissima Piazza Catuma di Andria ( posizione e afflusso dei venti, area commerciale e via ). Ma che cosa vuol dire “Catuma” ?

Con il caro Pasquale Barbangelo, ce ne occupammo negli anni Settanta del secolo scorso, giungendo alla conclusione che la parola “Catuma” o “Cattuma” si spiega linguisticamente come un fenomeno di “dissimilazione regressiva“,
che il fonetica vuol dire modifica in senso regressivo di Catuma dall’etimo “Cata-cumba“, quindi “Cat-cumba“, infine – per dissimilazione regressi, all’indietro, appunto, “Cattuma” privilegiato inizialmente a “Catuma“.

Storicamente, era il luogo di catacomba cristiana, poi di seppellimento di cadaveri di persone giustiziate. Nel Novecento, gli storici locali e nazionali alternano le due forme ( epistolari di Croce, Giuseppe Ceci, Consalvo Ceci, Giustino Fortunato ).

Prof. Giuseppe Brescia – Società di Storia Patria per la Puglia – Andria.