Potenziare il trasporto pubblico locale, ad Andria parte petizione del M5S: “servono nuove corse e mezzi”

“Vieni a firmare la petizione per il potenziamento del trasporto pubblico locale. Basta ai viaggi della speranza! Venerdì 27 Ottobre dalle ore 6:30 alle 7:15 saremo presso Piazza Bersaglieri (Stazione) per raccogliere le firme per potenziare il trasporto pubblico attraverso l’aggiunta di nuove corse e l’aumento dei mezzi, sia stradali che ferroviari”.

“Diciamo basta ai viaggi della speranza che si protraggono da ormai troppo tempo e alla cancellazione delle corse che mettono in difficoltà sia studenti che lavoratori pendolari. Successivamente porterò le vostre sottoscrizioni all’Assessore regionale Antonio Nunziante, facendomi portavoce delle vostre richieste. Grazie a tutti quelli che verranno a firmare”è quanto possibile leggere in un post diffuso su Facebook dal consigliere comunale Coratella (M5S).

Ad Andria non poche sono risultate le segnalazioni ricevute in redazione nelle ultime settimane, alcune delle quali accompagnate anche da scatti fotografici (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

Con l’inizio dell’anno scolastico, non pochi studenti hanno infatti lamentato la presenza di autobus non sufficientemente capienti per le tratte (Andria-Trani e viceversa, Andria-Molfetta e viceversa e Minervino Murge-Andria e viceversa). Con l’aggiunta di lavoratori che quegli autobus li usano sempre è chiaro ed evidente come la questione risulti reale e da risolvere il prima possibile. La raccolta firme è rivolta direttamente all’assessore regionale pugliese. Linkiamo qui sotto il post diffuso da Coratella:

#FirmaDay Vieni a firmare la petizione per il potenziamento del trasporto pubblico locale. Basta ai viaggi della…

Pubblicato da Michele Coratella su Martedì 24 ottobre 2017