“Prima lo chiamavano partito di Bibbiano e poi…” – anche ad Andria critiche al “Governo Giallorosso” da parte degli esponenti della Lega – video

Anche ad Andria si registrano critiche politiche nei confronti del cosiddetto “Governo giallorosso”:

mentre sui social si continuano a diffondere polemiche contro gli ex amministratori della città per la situazione finanziaria, è lo stesso ex Sindaco di Andria a criticare il recente accordo di Governo, puntando il dito contro i pentastellati: “Lo avevano definito “il partito di Bibbiano”. Ora, oltre a farci il governo assieme, danno al PD anche il ministero della famiglia. Pazzesco!” – ha infatti commentato Nicola Giorgino condividendo su Facebook un video diffuso dal Leader della Lega, Matteo Salvini.  Il video diffuso sul web da Salvini e condiviso da Giorgino:

Mentre dai detrattori dell’ex primo cittadino andriese continuano a essere diffuse critiche sui social riguardanti la gestione finanziaria dell’ente comunale e le conseguenze sui settori, sociale compreso, Giorgino, nel corso di un’intervista televisiva, ha ricordato i sacrifici che i comuni hanno dovuto fare anche a causa delle politiche di austerity veicolate attraverso disposizioni del Governo Renzi nel 2015 (senza parlare del Governo Monti), periodo in cui l’Unione Europea imposte diktat di austerità. Oggi quel partito – il PD – governa assieme ai grillini. Ma gli oppositori non fanno altro che dare la colpa a Giorgino. Nel frattempo, la Lega sta cercando di coinvolgere i cittadini informandoli di manifestazioni, la prima – organizzata ufficialmente da Fratelli d’Italia ma che vedrà anche l’adesione dei leghisti – in programma lunedì prossimo a Roma, finalizzata ad esprimere pacificamente ma in maniera decisa la completa contrarietà a questo esecutivo formato da “rossi” e “gialli”.