Principio d’incendio ad Andria, donna incinta colpita da malore


Le sirene avevano allarmato i residenti della città quando nel pomeriggio del 3 ottobre alcune volanti dell’Arma dei Carabinieri si sono dirette verso un’abitazione in via Corato in compagnia di Polizia Municipale, poi raggiunti dai Vigili del Fuoco. Stando alle prime ricostruzioni diffuse anche su alcune testate giornalistiche e quotidiani online, la centralina di una caldaia avrebbe preso fuoco scatenando le prime fiamme che hanno cominciato a bruciare alcuni oggetti dell’abitazione.

Gli agenti del nucleo radiomobile dei Carabinieri, giunti sul posto con alcuni agenti della Polizia Municipale hanno constatato la presenza di un principio d’incendio. Giunta sul posto una squadra dei Vigili del Fuoco proveniente da Barletta, questi hanno potuto velocemente spegnere le fiamme evitando che queste si propagassero.

Le forze dell’ordine sono entrate nell’appartamento in questione mettendo in salvo i residenti, tra questi una donna in stato di gravidanza, che ha accusato un malore temporaneo. Trasportata in ospedale, la futura mamma ora sta bene grazie al tempestivo intervento di alcuni operatori sanitari del servizio 118.

Il principio di incendio ha causato attimi di panico tra i residenti del posto ma fortunatamente non ha causato gravi danni a cose o a persone. L’intervento è stato frutto di un’intesa perfetta tra Carabinieri, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco e soccorsi sanitari.