Proposta ai politici andriesi “1000 euro a commerciante che è stato costretto a chiudere l’attività, aprite fondo dedicato”

Nella foto: Savino Montaruli interviene durante un incontro con il Ministro Di Maio

“Gentilissimi, come ben dovreste sapere oltre un anno di pandemia causata dall’emergenza sanitaria da Covid-19 ha messo in ginocchio l’economia del territorio, incidente in modo profondo anche sulle condizioni psicologiche degli imprenditori colpiti così duramente.
Poiché sarebbe superfluo aggiungere altro visto che si è detto tutto e che tutti sanno tutto, con la presente siamo a CHIEDERE lo stanziamento di un fondo dedicato che sia destinato ad attuare forme di intervento che, laddove dalle scriventi sollecitate ed attuate da altri comuni, hanno dato e daranno un segnale di vicinanza istituzionale e politica alle Imprese chiuse da Decreto del 2 marzo 2021 ma anche un sollievo economico, seppur minimo” – comincia così la lettera pubblicata lo scorso 3 aprile 2021 e rivolta a Sindaco e capigruppi consiliari andriesi firmata da Savino Montaruli (coordinatore nazionale di CasAmbulanti). Nella lettera, Montaruli ha quindi spiegato che:

“A tal fine invitiamo la signora Sindaca e l’Amministrazione comunale tutta a predisporre, deliberandone gli atti necessari, un fondo a sostegno delle attività lavorative chiuse in seguito all’emanazione del Decreto del 2 marzo 2021. Nella fattispecie trattasi di somme da destinare a titolo di ristoro, mediante l’utilizzo delle formule della maggior semplificazione, alle attività commerciali con sede legale nel comune di Andria, chiuse dal suddetto Decreto quindi non ricomprese nell’allegato 23 del Decreto medesimo, con priorità alle attività mercatali rimaste chiuse, per il Settore Non Alimentare, a causa delle restrizioni imposte dalla legge. La proposta consiste nella destinazione di un contributo a fondo perduto una tantum, mediante la pubblicazione urgente di un Avviso Pubblico, con la previsione di un contributo minimo di euro 1.000,00 (mille/00) per ciascuna Impresa. Ritenendo altresì opportuna e quanto mai urgente un incontro che tratti eventualmente anche la presente tematica, vista la necessità di un confronto istituzionale che nella città di Andria non si è ancora sviluppato ma che in altri comuni da tempo è stato avviato con le scriventi Associazioni, regolarmente iscritte all’Albo delle Associazioni del comune di Andria, e con le altre, anche da taluni maldestramente definite “minori”, manifestiamo la nostra disponibilità a mettere al servizio dell’Ente il nostro bagaglio di esperienza e di professionalità maturata sul campo, con i risultati che sono a tutti noti e che da tutti ci vengono pubblicamente riconosciuti, senza pregiudizio.
In attesa di cortese, sollecito riscontro porgiamo cordiali saluti augurando a tutti voi serene festività pasquali, sollecitando il vostro autorevole intervento presso tutte le Istituzioni ed Autorità preposte, in primis S.E. il Prefetto che ancora non ha ricevuto le Rappresentanze, affinché le attività mercatali possano immediatamente riprendere nel rispetto delle Linee guida regionali anti Covid-19″ – aveva concluso Montaruli.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.