Puglia a rischio zona rossa, l’ipotesi del Ministero della Salute per lockdown totale

La Puglia potrebbe presto ricevere l’assegnazione di “zona rossa” con un lockdown generalizzato in tutti i comuni della regione. E’ questa l’ipotesi che starebbe circolando nelle ultime ore tra le mura del Ministero della Salute:

Come riportano fonti giornalistiche telematiche, ieri in Puglia sono state registrate 27 morti, “mai così tanti” mentre ammonterebbe a circa 20mila il numero dei soggetti attualmente positivi. E potrebbero essere anche di più se è vero che un quinto dei positivi contati dalla regione Basilicata sono in realtà pugliesi in trasferta per effettuare il test. Un’ipotesi quella della “Puglia rossa” che potrebbe ottenere una conferma o anche una esclusione nella giornata di domani. Intanto, i numeri continuano a preoccupare la nostra regione:

Mentre il numero dei contagi – e anche dei deceduti – continua a cresce, infatti, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, ha incluso la Puglia tra le regioni che presentano una “situazione critica” in relazione ai posti letto già occupati nelle terapie intensive da pazienti Covid. La problematica legata all’ipotesi di un nuovo lockdown totale è soprattutto legata al contesto economico territoriale, già pesantemente colpito a causa delle chiusure di bar e ristoranti e che dovrebbe ottenere una boccata d’ossigeno con gli indennizzi in fase di distribuzione. Una situazione molto difficile. Al momento, lo ricordiamo, la Puglia è “zona arancione”.

 

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).