Puglia: partono gli aiuti della Regione, bandi da 448 mln per imprese e partite Iva

L’assessore allo sviluppo economico Cosimo Borraccino dichiara: “I tre Avvisi riguardanti “Microprestito”, “Titolo III – Capo 3 Circolante” e “Titolo III – Capo 6 Circolante” stanno già ottenendo, a poche ore dalla loro pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, una grandissima attenzione da parte di numerose attività economiche del territorio. A questo riguardo ritengo opportuno evidenziare come questi strumenti siano rivolti alle Micro, Piccole e Medie Imprese pugliesi che stanno subendo ripercussioni molto negative, sul piano economico, causate dal diffondersi dell’epidemia da Covid-19. Per quanto riguarda i liberi professionisti, invece, è di imminente pubblicazione la misura a loro specificatamente dedicata e annunciata nei giorni scorsi dal Presidente Michele Emiliano. Si tratta dell’iniziativa denominata “START”, che ha una dotazione finanziaria di 125 milioni di euro ed è destinata a supportare, con un contributo economico a fondo perduto, quei professionisti e partite iva con un reddito medio-basso, che a causa del lockdown hanno subito gravi perdite e stanno incontrando significative difficoltà di ripartenza”. L’assessore ha quindi descritto le iniziative:

“Si tratta di una misura molto innovativa che garantirà un indispensabile sostegno a una vasta platea di lavoratori autonomi e liberi professionisti. In questo modo completeremo il quadro delle varie misure destinate a diverse tipologie di attività economiche, nell’ambito della manovra regionale che complessivamente ha stanziato 750 milioni di euro per supportare, con risorse eccezionali, il tessuto produttivo pugliese per fronteggiare la crisi, inattesa, che stiamo attraversando”. Partenza più che buona, non veritiere le notizie diffuse in queste ore:

“Spiace dover replicare a dei colleghi consiglieri regionali, ma è d’obbligo smentire quando trattasi di notizie non veritiere. Tutto il personale addetto al recepimento delle domande on line relative agli avvisi pubblici appena attivi sul sito della Regione Puglia, stanno lavorando alacremente per soddisfare risposte. Ho interpellato personalmente i responsabili di Puglia Sviluppo che mi hanno riferito che fino alle 19.15 di oggi sono arrivate 466 domande per agevolazioni pari ad € 10.715.768,52. Sono inoltre in compilazione ulteriori 1.581 domande alcune delle quali iniziate ma abbandonate volontariamente dagli utenti” – ha inoltre dichiarato Borraccino che ha poi aggiunto:
 
“La piattaforma per la presentazione delle domande all’indirizzo www.sistema.puglia.it/microprestito dalle 15 di ieri è stata costantemente presidiata sia da Innovapuglia che da Puglia Sviluppo ed ha sempre funzionato correttamente senza interruzioni. In alcuni momenti di maggior congestionamento, ci sono stati rallentamenti nell’accesso durati pochi minuti e per circa un’ora (nel pomeriggio di ieri), ci sono state segnalazioni di difficoltà nella compilazione di alcune sezioni della domanda. Sono state fornite risposte a circa 250 quesiti pervenuti sulla piattaforma di chiarimenti a chi sta compilando le domande, con tempi di risposta mediamente inferiori a 30 minuti. Ieri sono state già avviate le istruttoria delle prime domande. Pertanto smentisco categoricamente le notizie diffuse circa i blocchi nelle procedure di accesso sulla piattaforma regionale. Inviterei dunque a non diramare notizie che creano panico, soprattutto in questo momento di estremo bisogno per tanti nostri concittadini, che stanno dimostrando di apprezzare la manovra economica messa in campo dalla Regione Puglia ed il numero di pratiche già pervenute in questa prima giornata lo dimostra”.
 

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).