Quagliariello (IDEA): “Andria non è la capitale del caporalato, si faccia luce su vicende specifiche ma no a denigrazione della città”

“Massimo sostegno al lavoro degli inquirenti nei confronti di casi specifici e ben determinati di sfruttamento dei lavoratori, ma con altrettanta decisione diciamo no a campagne denigratorie che vogliono far apparire Andria come la capitale del caporalato quando invece è vero il contrario”. Lo dichiara il senatore Gaetano Quagliariello, presidente di ‘Idea’.

“La Bat e in particolare la città di Andria – prosegue – vantano infatti il record di assunzione di manodopera in tutta Italia, con milioni di giornate lavorative annuali che danno sostentamento a migliaia di famiglie nel comparto agricolo. Si faccia presto chiarezza su specifiche vicende, anche drammatiche, che oltre ai lavoratori danneggiano la reputazione della città e degli agricoltori. Ma intanto – conclude Quagliarielloabbiamo tutti il dovere di difendere dai tentativi di denigrazione un tessuto produttivo sano e un settore vitale per l’economia locale”.