Raccolte 1406 firme per salvare il teatro Astra di Andria

Pro Teatro Astra, sabato 24 dicembre 2016, proprio alla vigilia di Natale, è partita la campagna di sensibilizzazione del CO.ADO. – Comitato Cittadino di Adozione del 1° Vicolo San Bartolomeo – la via di Andria più piccola del mondo. I referenti principali del Comitato Cittadino sono tre: il prof. Riccardo SURIANO, esperto di storia locale e socio coordinatore culturale della Comunità dei braccianti “sez. don Riccardo Zingaro” di Andria, Savino MONTARULI, presidente dell’Associazione di volontariato “Io Ci Sono!” e Vincenzo SANTOVITO della Libera Associazione Civica (L.A.C.).

Il Co.Ado. è convinto pienamente che la città di Andria, con oltre centomila abitanti, non può rimanere senza teatro.

E’ fin troppo lusinghevole l’impegno di tante parrocchie andriesi (SS. Sacramento, Madonna Addolorata delle Croci, Oratorio Salesiano “Don Bosco”, chiesa di San Francesco e chiesa di Santa Maria Vetere) per le frequenti rappresentazioni teatrali, gran parte delle quali sono in vernacolo. Sta di fatto che manca un grande teatro pubblico che possa ospitare le compagnie teatrali nazionali ed internazionali. Manca un grande teatro pubblico che possa organizzare una stagione teatrale di grosso spessore storico, artistico e culturale. Come in tutte le città d’Italia.

Con la nostra campagna “Salviamo il Teatro Astra” vogliamo sollecitare in primo luogo il comune di Andria a partecipare ai nuovi bandi europei nell’ambito dei Beni Culturali. A progettare un piano di lavoro finalizzato all’acquisto del teatro Astra, al suo recupero, restauro e valorizzazione, in perfetta sintonia con l’attuale proprietà. “Si Può!, per usare un motto tanto noto e tanto caro anche all’ex presidente degli Stai Uniti Obama!

Sono ben millequattrocentosei le firme raccolte dal Co.Ado. in soli ventisei giorni dal 24 dicembre 2016 a giovedì 18 gennaio 2017. Una valanga di consensi! Una marea di firme! Uno straordinario movimento di persone! Una speranza diffusa.

La fame di assistere a spettacoli di teatro è eccezionale. Il digiuno e la privazione durano da parecchi anni in Andria!

A tutti ricordiamo che le due sedi ufficiali della raccolta delle firme “Salviamo il Teatro Astra” sono le seguenti: in piazza Duomo, 13 presso l’Associazione Comunità dei braccianti “sez. don Riccardo Zingaro”, proprio di fronte alla Cattedrale e in via De Gasperi, 13 presso il Gran Caffé la Stella.

“La raccolta di firme proseguirà nei prossimi mesi. Il nostro invito è “firmate tutti!” – concludono i promotori.