Ragazzo di 28 anni muore investendo un cinghiale, Nino Marmo: “in consiglio regionale proposta FI per gestire fenomeno”

Nella foto: il consigliere regionale Nino Marmo

Un ragazzo foggiano, di soli 28 anni, ha perso la vita investendo un cinghiale. Non possiamo e non vogliamo cavalcare una notizia così infausta, ma l’emergenza cinghiali ha assunto dei contorni drammatici. Come Gruppo consiliare, oggi stesso, presenteremo una proposta di legge per iniziare a governare seriamente il fenomeno. Purtroppo, il governo regionale è oggettivamente fermo su questo fronte e cercheremo di sopperire noi alle omissioni di chi avrebbe dovuto prendere a cuore la questione e non lo ha fatto. O almeno non fino ad ora”.

Così hanno dichiarato ieri i consiglieri regionali di Forza Italia Nino Marmo, Andrea Caroppo, Domenico Damascelli, Francesca Franzoso e Giandiego Gatta.

“Tra le proposte principali a fondamento del testo che abbiamo redatto, -aggiungono- c’è l’introduzione nell’ordinamento regionale del piano faunistico-venatorio straordinario, uno strumento necessario per comprendere il fenomeno degli ungulati e delle problematiche connesse alla loro presenza. Il suddetto piano è redatto d’intesa con l’Osservatorio faunistico regionale e le autorità competenti dei Parchi nazionali dell’Alta Murgia e del Gargano. Inoltre, si prevede la possibilità di espletare l’attività venatoria straordinaria, qualora ci sia il rischio di avvicinamento dei cinghiali alle zone abitate. Siamo pronti -concludono- ad ogni miglioria o integrazione, purché si faccia in tempi celeri. Il dramma odierno ci richiama tutti ad intervenire subito”.