Ricci di mare e abusivismo commerciale: sequestri ad Andria, Barletta e Trani

Ricci di mare venduti presso alcune attività commerciali nonostante il fermo biologico. È quanto ha scoperto il personale della Capitaneria di Porto, impegnato in due diverse operazioni eseguite nel territorio della provincia di Barletta-Andria-Trani.

Alcuni suppellettili che occupavano abusivamente il demanio marittimo a Trani sono stati sequestri. Ad Andria e a Barletta sono stati effettuati sequestri di ricci di mare venduti illegalmente a causa del fermo biologico in vigore in questi giorni. Ne ha parlato anche il servizio televisivo locale che linkiamo qui sotto (Fonte Video: Canale YouTube di Tele Sveva):