Riordino ospedaliero in Puglia, Marmo (FI): “si chiudono gli ospedali e si ingolfano i rimanenti. Assurdo”

“I toni trionfalistici di Emiliano sul Piano di Riordino sono al limite dell’assurdo: chiudendo gli ospedali, quei pochi che resteranno operativi saranno ancora più ingolfati e non si potrà garantire la tanto decantata sicurezza del servizio sanitario”. Così il consigliere regionale di Forza Italia, Nino Marmo.

“La prova tangibile -prosegue- l’abbiamo nella Bat. A seguito dei tagli operati dal governo Regionale, si è registrato un generale e grave peggioramento delle condizioni di lavoro del personale, costretto ad evadere un numero eccessivamente alto di richieste di assistenza. Dal Piano di Emiliano, poi, la Asl Bat esce con le ossa rotte: si pensi che, da programmazione, l’azienda sanitaria avrebbe dovuto avere un totale di 1.200 posti letto. Su carta, almeno, perché le sono stati riconosciuti solo 600. La metà esatta e ciò che ci preoccupa ulteriormente è quanti ne saranno destinati nei fatti. Se Emiliano -conclude Marmo- pensa che sia questa la linea per soddisfare le esigenze dei pugliesi ed erogare un miglior servizio, a noi sembra che ancora una volta ci siano troppe chiacchiere… E distintivo!”.