Roghi ad Andria: Onda d’Urto sta segnalando tutto alla Polizia Locale

Nel mentre anche nel pomeriggio di oggi si continuano a segnalare roghi, prosegue il lavoro di segnalazione promosso dall’associazione Onda d’Urto – Uniti contro il cancro ONLUS di Andria. Come la stessa associazione ha reso noto attraverso un post diffuso lo scorso 31 agosto 2018 sulla sua Pagina Facebook, infatti:

“Ieri sera in zona IPERCOOP ci è stato l’ennesimo rogo che ha costretto famiglie intere, bambini e ammalati, a respirare aria velenosa e pericolosa, ma questa volta un cittadino andriese non si è dato pace e ha fatto un sopralluogo intorno all’iper e ha trovato ancora i resti del rogo, ancora fumante, e una nuova catasta pronta per essere incendiata e magari con qualche contenitore in polistirolo. Attraverso la segnalazione alla nostra casella di posta, che abbiamo subito girato alla Polizia Locale di Andria, è stato evitato, forse, un altro incendio questa sera. Ringraziamo la Polizia Locale e il cittadino vigile con la speranza che queste segnalazioni continuano e che prima poi qualcuno venga beccato in flagranza di reato” – concludono dall’associazione.

Intanto, nel pomeriggio di oggi domenica 2 settembre, l’ennesima nube nera ha infastidito i residenti, spingendo anche la nostra redazione a contattare la Polizia Municipale che, stando a quanto riferito, starebbe intervenendo unitamente ai Vigili del Fuoco. Anche su quest’ultimo caso vi terremo aggiornati. Nel frattempo consigliamo a tutti i cittadini di segnalare questi episodi al fine da contrastare un fenomeno tanto vergognoso quanto grave per la salute del nostro territorio. Il post diffuso negli ultimi giorni su Facebook da Onda d’Urto: