Ron chiude in bellezza la Festa Patronale di Andria e ringrazia la città sui social – FOTO e VIDEO

La città di Andria attendeva il suo ritorno da una decina di anni, così Ron (al secolo, Rosalino Cellamare), è tornato ad Andria con il nuovo tour “La forza di dire sì” (dall’album pubblicato lo scorso anno). Ron, pseudonimo di Rosalino Cellamare (Dorno, 13 agosto 1953) ha partecipato al Festival di Sanremo 2014 con le canzoni Sing in the Rain, scritta a quattro mani con il già citato Mattia Del Forno, e Un abbraccio unico, eliminata alla prima serata. Per la quarta serata dedicata ai cantautori canta Cara di Lucio Dalla.

Il debutto discografico avviene solo con il nome di battesimo, Rosalino, a 16 anni al Festival di Sanremo nel 1970 in coppia con Nada cantando Pa’ diglielo a Ma’. Nel febbraio 2017 ha partecipato al sessantasettesimo Festival di Sanremo con il brano L’ottava meraviglia, venendo eliminato durante la semifinale. Un VIDEO ricevuto in redazione sul concerto in Piazza Catuma:

Nel 1980 esce l’album Una città per cantare, che contiene la canzone omonima, versione italiana del brano The Road del cantautore statunitense Danny O’ Keefe, già incisa nel 1977 dal californiano Jackson Browne, e altri brani scritti con Dalla, tranne Nel deserto con testo di De Gregori e Mannaggia alla musica, interamente di De Gregori.

È il suo primo grande successo e il primo album in cui l’autore compare con lo pseudonimo Ron. Sempre nel 1980 pubblica un Q-Disc dal titolo Q concert, con Goran Kuzminac e Ivan Graziani, contenente tre loro canzoni e l’inedito scritto insieme, ovvero Canzone senza inganni; al disco fa seguito una tournée dei tre artisti.

Nel 1989 si dedica, in qualità di produttore, a un giovane esordiente, Biagio Antonacci, e al suo primo album: Sono cose che capitano nel quale anche la voce di Ron è presente nel duetto contenuto nella canzone che dà il titolo all’album. Ha inoltre composto la colonna sonora del film erotico La cintura.

Nel 2010 apre il volume 2 della collana “Capo Verde, terra d’amore” prodotta per il World Food Programme delle Nazioni Unite da Alberto Zeppieri, duettando con la grande Cesaria Evora in “La voce dell’amore”; partecipa all’incisione dell’album È già domenica degli Statuto duettando con Oscar Giammarinaro, leader della band, nel brano Una città per cantare, canzone che lo stesso Ron ha composto e interpretato, a cui la band torinese ha voluto rendere omaggio; mentre l’11 febbraio 2011 continua la sua collaborazione con gli Statuto partecipando alla registrazione del live Undici, durante un concerto all’Hiroshima mon amour.

24 le canzoni in piazza Catuma, tra queste anche cover di altri grandi artisti del panorama canoro nazionale ed internazionale come Jovanotti, Mengoni, Loredana Bertè, Nek ed Emma. Una foto diffusa dal cantante con la quale ha ringraziato su Facebook i partecipanti: