Rsa, ad Andria la burocrazia colpisce ancora

Si fa incandescente la situazione venutasi a determinare dopo che i parenti di alcuni anziani ospiti hanno riferito all’associazione fondata da Savino Montaruli di aver ricevuto richieste di maggiorazione del costo del servizio con il serio rischio di  Una situazione della quale già da settimane se ne stanno occupando i Familiari degli anziani, riunitisi in Comitato Spontaneo sotto la guida dell’Associazione di Volontariato “Io Ci Sono!”. Lo scorso 8 ottobre veniva protocollata la richiesta di incontro urgente alla Sindaca ed all’Assessora alla Salute ed al Benessere delle Persone Fragili del comune di Andria ma ad oggi nessun riscontro e nessun segnale di interessamento. L’organizzazione dunque del sit in di protesta presso la RSA San Raffaele lo scorso 12 ottobre e, nella stessa giornata, l’incontro con il Dirigente della Asl che ha affermato chiaramente alcuni principi fondamentali che così vengono riassunti:

1. dopo l’approvazione da parte della Regione Puglia della Delibera di Giunta del 26 settembre 2022 la Asl ha solamente chiesto alle RSA di fare la valutazione circa l’inserimento degli ospiti in posizione R2 o R3 (mantenimento), ai fini della ripartizione dell’eventuale maggiorazione. Una valutazione tecnica, quindi, che ha messo la situazione in stand by tanto che la stessa ASL non ha poi fatto alcuna comunicazione alle Strutture RSA di alcun tipo; 2. ad oggi rimane il grosso dubbio, che fino ad ora nessuno ha ancora chiarito, se la ripartizione delle maggiorazioni si applicherebbero a tutti indistintamente oppure solamente a chi entrasse oggi nelle RSA, quindi esonerando da tale aumento gli ospiti già presenti nelle strutture. Proprio di questo, infatti, pare che la Regione stia discutendo in queste ore; 3. Ad oggi il fatto che la ASL non ha messo nulla per iscritto dipenderebbe proprio dall’attesa della decisione della Regione Puglia sul delicato ma fondamentale punto; 4. Dall’interlocuzione con il dottore di una delle rsa del territorio è emerso che lo stesso, interfacciatosi con il Dirigente Asl, da questi non ha ancora ottenuto disposizioni nel merito; 5. Ad oggi, quindi, a nessuna Struttura RSA è stato scritto nulla in merito alle procedure da adottare.  Infatti è stato lo stesso Dirigente della ASL a dichiarare nel corso dell’incontro del 12 ottobre che “mai a nessuno è stato ancora chiesto di far pagare le nuove tariffe”. Peraltro, come riferito quel giorno, esiste non solo il dubbio circa la data di eventuale decorrenza dei nuovi importi ma bisognerebbe ancora stabilire le percentuali da applicare ai singoli soggetti (e qui entra anche in ballo il comune di Andria che si sta disinteressando completamente di incontrare i familiari del Comitato che hanno chiesto l’incontro già dalla scorsa settimana); Tra le disposizioni “congelate”, mancherebbe inoltre la modalità di avviso del cambio di regole nei confronti dei parenti degli anziani ospiti. Alla luce delle suddette premesse e considerazioni, dall’Ufficio di Presidenza di “Io Ci Sono!” si chiedono:

“A). perché una sola delle Strutture continua a contattare continuamente i familiari degli ospiti in essa presenti chiedendo di firmare il nuovo contratto e di accettare di pagare sulla base dei nuovi importi, addirittura arrivando a riferire che, in caso contrario, gli anziani verrebbero messi fuori dalla Struttura (secondo quanto riferito dagli stessi familiari)?; B). per quale ragione non si accetta il pagamento della somma pagata fino al mese di settembre 2022 in attesa degli eventi e dei chiarimenti della stessa Asl Bt e della Regione Puglia? C). con quale “potere” si sta attuando questa forzatura addirittura arrivando ad intimare di mettere fuori dalla struttura gli anziani ospiti se poi dal San Raffaele lo scorso 12 ottobre è stato lo stesso Dirigente della Asl Bt che autorizza l’eventuale dimissione degli ospiti ad affermare che mai avrebbe autorizzato, in queste condizioni, le dimissioni e la “messa per strada” degli anziani ospiti? Alla luce di quanto sopra considerato il complicarsi della situazione siamo a CHIEDERE, nuovamente, alle Autorità comunali, alla Dirigenza della ASL BT ed ai Responsabili delle Strutture di convocare collegialmente tutti i familiari degli ospiti delle singole Strutture per i dovuti e necessari chiarimenti e, nelle more, di CONGELARE qualunque ulteriore richiesta di aumento della retta mensile o di riproposizione, modifica o variazione contrattuale. Nel contempo, come abbiamo già fatto per le vie brevi, siamo a chiedere all’ASSESSORE REGIONALE alla SANITA’ della Regione Puglia un urgentissimo incontro con una Delegazione dei Familiari. In attesa di sollecito riscontro si porgono cordiali saluti” – hanno concluso dall’associazione “Io Ci Sono!” di Andria.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

#andria #andriesi #casteldelmonte #puglia #altamurgia #murgia #diretta #facebook #twitter #youtube #live #magazine #blog #andrianews #andrianotizie #bat #barletta #trani #barlettanadriatrani #network #cultura #cronaca #politica #minervino #corato #google #googlemaps #meteo #email #web #andriaweb #comunediandria #amministrazione #aggiornamenti #viabilità #denuncia #lavoro #residenti #quartiere #sanvalentino #piazzacatuma #oliodiandria – Andria notizie in diretta live in tempo reale dalla città. Una #città #Viva con #eventi #associazioni #sport #movida #giovani #ricca di #emozioni

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.