Sabato sera ad Andria, the day after: Villa Comunale coperta dai rifiuti. Cittadina indignata pubblica VIDEO sui social

Quando mangiare fuori, cosa vi costa raccogliere poi i fazzoletti, i piatti, le posate e tutti gli altri rifiuti? Questo semplice concetto sembra difficile da comprendere per non pochi cittadini che ancora oggi, nel 2017, si comportano con un atteggiamento ignorante ed egoista (anche se in realtà non si può nemmeno parlare di egoismo visto che ogni danno arrecato all’ambiente è poi un danno arrecato a se stessi e alla propria salute, quindi si tratta di azioni semplicemente stupide), che andrebbe immortalato dagli eventuali impianti di videosorveglianza per consentire alle forze dell’ordine di infliggere loro la giusta sanzione che meritano. Abbandonare rifiuti è un reato e anche un atto indecoroso che nel comune di Andria prevede pesanti multe nei confronti degli autori di questi vili gesti che danneggiano l’intera comunità.

A pubblicare un video girato nei pressi della Villa Comunale (che linkiamo qui sotto), una cittadina sui social (a tal  proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

Alcuni di questi rifiuti potrebbero benissimo essere differenziati, ma la presenza di rifiuti gettati uno sopra l’altro comporta quasi sempre l’aumento dell’indifferenziato, con il conseguenze aumento del conferimento in discarica e quindi anche l’aumento dei costi per l’amministrazione comunale che inevitabilmente finiscono poi per aggravare quelli delle tasse. Insomma, gli andriesi (o coloro che ieri sera da fuori Andria sono venuti in villa) ancora non hanno ben compreso cosa è indispensabile per migliorare la nostra vita. Ringraziamo la cittadina che sui social con evidente indignazione e determinazione ha deciso di segnalare questo schifo a cielo aperto, nella speranza che tutti i cittadini possano denunciare e segnalare, magari anche con foto e video, i “zozzoni” di turno. Linkiamo qui sotto il video diffuso su Facebook:

 

#ripuliamoandria

Pubblicato da Viviana Di Leo su Domenica 18 giugno 2017