Il Santuario del Santissimo Salvatore di Andria attende da anni acqua e fogna pubblica

Come sempre, ci pensa la redazione di Tele Dehon a fare vera informazione giusta e corretta, in maniera completa e neutrale. Stavolta si è parlato proprio dello storico Santuario del Santissimo Salvatore di Andria. Dopo la segnalazione di un cittadino diffusa sul web, circa la presenza di topi ad alcuni chilometri di distanza dallo storico Santuario, la redazione giornalistica dell’emittente televisiva ha voluto fare delle dovute precisazioni della vicenda.

A distanza di anni, tanti anni, infatti, nei pressi del Santuario ancora oggi non vi è alcuna fontana pubblica, anzi, nonostante i sacerdoti dehoniani continuino ad essere regolari contribuenti dello Stato Italiano, questi sono ancora in attesa che nei pressi del Santuario venga inserito un adeguato servizio di erogazione di acqua pubblica nonché l’inserimento di un dovuto impianto fognario. “Il tutto con un aggravio di costi per la struttura che ospita migliaia di fedeli provenienti dalla Puglia e anche fuori regione“.

Insomma, ancora una volta le segnalazioni diffuse sul web si sono rivelate uno spunto per tornare ad affrontare argomenti ben più problematici della presenza di qualche topo lontano chilometri dal Santuario. La questione, come già precisato, è stata menzionata dal servizio televisivo locale che linkiamo qui sotto (Fonte video: Canale YouTube di Tele Dehon):