Scafisti, migranti e ONG. M5S: “business da 4.7 miliardi di euro all’anno. Ecco cosa i giornali non vi hanno detto”

“Lo hanno attaccato proprio quelli che fanno business con i migranti. Certamente fanno gola 4.7 miliardi di euro all’anno. Tempo fa si parlò di Nuredin Wehabrebi Atta, il primo scafista pentito. Spiegò alcune raccapriccianti dinamiche dietro la tratta di esseri umani che da anni esiste tra Libia e Italia. Ha continuato a parlare e gli inquirenti hanno continuato a lavorare arrivando anche a delle scoperte sconcertanti che però non hanno mai trovato spazio sulla stampa nostranaè il commento diffuso sui social del senatore Mario Michele Giarrusso (Movimento 5 Stelle) in merito ad un’articolo che riporta il video che affronta lo scandalo legato alle Ong scoperto da un giovane ragazzo su Youtube e poi diffuso anche su Striscia la Notizia.

“Una cosa certa” – prosegue Giarrusso – “a cui sono arrivati è un altro nome: Ermias Ghermay. Il capo dei capi. è lui che dirige il business dell’immigrazione in Libia. Forse etiope, a malapena si trova una foto. La cosa che preoccupa è che Ghermay pare abbia un ottimo rapporto con la polizia libica e che possa uscire ed entrare dalla Libia senza problemi, magari per andare in Eritrea”.

Una rete che parte dal Nord Africa, che passa per l’Italia e che arriva fino in Germania. La moglie di Ghermay risiederebbe a Francoforte, ha fatto richiesta d’asilo e sarebbe la destinataria dei soldi che Ghermay fa sulla pelle dei migranti. Tutto questo lo hanno detto dei giornalisti, tedeschi. Il Der Spiegel ne ha parlato mesi fa. Cosa stia facendo Minniti sulla questione non è dato sapere. Si parla sempre di collaborazione: Europol, Eurojust e mille altre agenzie, ma se gli inquirenti italiani seguono i soldi, come qualcuno gli ha insegnato nella lotta alla mafia, e questi soldi arrivano fuori dalla loro portata, il Governo rimane a guardare o aiuta?”

Si sta chiedendo la collaborazione della Germania per smantellare tutto? Minniti che va a fare gli accordi con un presidente libico a cui hanno dato fiducia per anni con questi risultati, è consapevole che la Polizia di quest’ultimo non contrasta gli scafisti ma ci scende a patti? Ha chiesto ai vicini tedeschi perché le tante ONG che pattugliano il Mar Mediterraneo sono tutte tedesche? E che alcune di queste ONG hanno chiaramente detto che la guardia costiera libica, quella che noi addestriamo, fa passare gli scafisti che gli forniscono la password? Ma ci stiamo candidando per essere la barzelletta di Europa e Nord Africa e il Governo ancora non ce lo ha detto?”.

Il VIDEO del giovane che ha scoperto lo scandalo: