Scuole specializzazione medicina in Puglia, Marmo: “occorre interloquire con il Miur”

“Assistiamo ad una morte lenta e silenziosa delle nostre scuole di specializzazione di Medicina. Se vogliamo fare sul serio e mettere in campo azioni concludenti, dobbiamo approvare una risoluzione che impegni la Giunta regionale ad interloquire con il Miur affinché si risolvano le criticità palesate dagli atenei pugliesi. Ed è questa la proposta che ho formalizzato in III Commissione stamane, approvata dai colleghi e condivisa dai rappresentanti del mondo universitario”. Lo dichiara il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo, componente della III Commissione.

“La gravissima carenza di personale docente – aggiunge – anche a causa dei pensionamenti, ha determinato la paralisi di numerose scuole di specializzazione, per mancanza di un requisito essenziale. E così, sebbene ci siano ricercatori che potrebbero ben assurgere al ruolo di docenti, non è ancora possibile sostituire i professori in pensione, complice la cronica mancanza di risorse finanziarie. A cascata vengono progressivamente meno gli accreditamenti, con il risultato scontato della chiusura di scuole talvolta di importanza fondamentale per la formazione medica e per l’offerta erogata dalle nostre strutture sanitarie. Mi auguro –conclude Marmo- che la Commissione possa fungere da pungolo, con una risoluzione che impegni la Giunta a perorare degnamente la causa in sede ministeriale, non mortificando una realtà lusinghiera come quella degli Atenei del nostro territorio regionale”