Sospese le iniziative sindacali per l’asilo nido comunale di Andria “onde verificare impegni dell’amministrazione”

asilo-comunale-nota-fp-cgilLa CGIL FP ha diffuso poco fa una nota per specificare la sospensione delle iniziative sindacali fino a novembre, “onde verificare il mantenimento degli impegni da parte dell’amministrazione comunale” in merito al precedente stato d’agitazione riguardante i dipendenti dell’asilo comunale.

Oltre al comunicato stampa si allega verbale di conciliazione presso la Prefettura di Barletta e riscontro alla nota di diffida della CGIL La scrivente organizzazione sindacale comunica la sospensione delle iniziative di lotta sindacale contro il Comune di Andria, con riferimento al salario accessorio dei dipendenti comunali per gli anni 2014, 2015 e 2016; compresa la sospensione dello stato di agitazione del personale comunale “GABELLI”, per le seguenti motivazioni:

“Visto il completamento dell’iter amministrativo per la produttività ai dipendenti, con l’approvazione dell’O. D. G. aggiuntivo al Consiglio Comunale del 17 10 2016, con la delibera n. 44, avente per oggetto, variazione di bilancio per il pagamento della produttività anno 2014 al personale comunale, e rilevata la predisposizione per l’erogazione della produttività nello stipendio di ottobre 2016, e con pagamento delle indennità compresa quella di responsabilità nel mese di novembre;

Inoltre viste le Assicurazioni nella delegazione trattante del 18 ottobre u. S. d’accelerare l’iter per la conclusione del pagamento della produttività e delle indennità 2015;

Considerate le volontà annunciate di un’urgente e imminente prossima convocazione della delegazione trattante, per la costituzione e ripartizione del fondo efficienza servizi 2016;

Infine visto l’Accordo di conciliazione davanti al prefetto della provincia BAT, sulla problematica del personale dell’Asilo Nido “GABELLI”.

In considerazione di quanto sopra enucleato, SI SOSPENDONO tutte le iniziative sindacali in atto, pur mantenendo lo stato di agitazione, per verificare nel mese di novembre prossimo venturo, che tutti gli impegni presi dall’amministrazione comunale siano mantenuti.

N. B. Si allega nota di riscontro del Segretario Generale del Comune di Andria, alla nostra nota di diffida del 10/10/2016 e verbale di conciliazione del 12/10/2016 davanti al prefetto della BAT, sulla problematica dell’Asilo Nido comunale”.

 

La Nota della FP CGIL:

SETTORE PERSONALE e ORGANIZZAZIONE

Alla CGIL BAT FP

e, p.c. Egr. Sig. Sindaco del Comune di Andria

Egr. Assessore alle Risorse Umane

– LORO SEDI-
Oggetto: riscontro nota prot. 0086119 del 10/10/2016– Diffida a risposta scritta sulla problematica del

salario accessorio 2014-2015-2016 del personale comunale con richiesta di convocazione urgente di D.T.

entro 7 giorni

In riscontro alla nota di cui in oggetto, si rappresenta quanto segue.

Preliminarmente occorre precisare che, con Deliberazione di G.C. n. 132 del 13/12/2012 avente ad oggetto “Art. 7, comma 1, del D. Lgs. n. 150 del 27/10/2009 – Adozione del sistema di misurazione e valutazione della performance – Dirigenti e personale di comparto”, questa Amministrazione ha disciplinato i presupposti, le regole e le modalità di valutazione del personale del Comune di Andria. Difatti, l’art. 5 del citato Sistema di

Misurazione e Valutazione delle Performance – Personale di Comparto, statuisce chiaramente che il processo di

valutazione vede il coinvolgimento in primis dell’Organismo Indipendente di Valutazione (O.I.V.) che, tra gli altri compiti espressamente contemplati dall’art. 14 del D.Lgs. 150/2009, ha quello di monitorare il funzionamento complessivo del sistema di valutazione, della trasparenza e integrità dei controlli interni, elaborando una relazione annuale sullo stato dello stesso, e di garantire la correttezza dei processi di misurazione e valutazione nonché dell’utilizzo dei premi di cui al titolo III, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 150/2009, dalla contrattazione nazionale e integrativa e dai regolamenti interni all’Amministrazione.

Pertanto, considerato che si è potuto procedere alla nomina dei nuovi componenti dell’O.I.V., solamente in data 26/05/2016, come vi è noto, giusta nota prot. n. 0051400 del 9/06/2016, con cui è stato trasmesso a tutte le OO.SS. e alla RSU, il decreto di nomina sindacale n. 745 del 26/05/2016 avente ad oggetto “Nomina Componenti dell’Organismo Indipendente di Valutazione”, si rappresenta che il medesimo organismo in data 16 settembre c.a. ha concluso la fase di valutazione delle performance dirigenziali riferite all’anno 2014, trasmettendone i relativi atti; inoltre, con successiva nota prot. n. 0078528/2016 del 16/09/2016, ha invitato i Dirigenti a trasmettere le schede degli obiettivi assegnati a ciascun Settore in sede di approvazione del Piano delle Performance 2015/2017 (D.G.CC. n.199/2015), per l’esercizio anno 2015, debitamente rendicontati nel loro grado di realizzazione.

Inoltre, si ricorda che l’art. 37 del vigente CCNL del 22/01/2004 del comparto Regioni e Autonomie Locali, recita quanto segue

“2. I compensi destinati a incentivare la produttività e il miglioramento dei servizi devono essere corrisposti ai lavoratori interessati soltanto a conclusione del periodico processo di valutazione delle prestazioni e dei risultati nonché in base al livello di conseguimento degli obiettivi predefiniti nel PEG o negli analoghi strumenti di programmazione degli Enti.”

Pertanto, è di tutta evidenza che in questa fase la Vs. richiesta di corresponsione a tutto il personale comunale, dei compensi legati alla produttività collettiva per l’anno 2015, per le motivazioni supra richiamate, peraltro già discusse nell’ultimo incontro sindacale del 2 maggio u.s., non può trovare accoglimento, poiché spetterà in primis al competente neoeletto organismo interno, O.I.V., procedere prima, dell’erogazione di qualsiasi compenso legato alla produttività, al riscontro dell’avvenuto conseguimento degli obiettivi/azioni, individuati e definiti in via preventiva da ciascun Dirigente di Settore (performance operativa) e successivamente ai competenti Dirigenti trasmettere le relative schede di ciascun dipendente con gli obiettivi assegnati, mentre, per la corresponsione della produttività collettiva anno 2014 si potrà procedere alla relativa liquidazione solo a conclusione della trasmissione delle schede riepilogative delle performance anno 2014 (valutazione delle azioni + valutazione dei comportamenti organizzativi), da parte di ciascun settore, debitamente rendicontate nel loro grado di realizzazione.

Altresì, si comunica che con nota pec del 6/10/2016 questo settore ha inviato a tutte le OO.SS. e alla RSU, la Deliberazione di G.C. n. 152 del 29/9/2016 e relativi allegati, avente ad oggetto “Autorizzazione alla Delegazione

Trattante di Parte Pubblica alla sottoscrizione definitiva delle risorse decentrate per la produttività del personale non dirigente, relativamente all’annualità economica 2014”.

Inoltre, con nota pec del 14/10/2016 questo settore, a firma dello scrivente, ha inviato a tutte le OO.SS. e alla RSU relativa convocazione di delegazione trattante, fissata per il giorno 18/10/2016, avente ad oggetto la sottoscrizione definitiva del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e la produttività anno 2014 e comunicazioni ed eventuali determinazioni sui Fondi 2015 e 2016.

In data 18/10/2016 la Delegazione Trattante sottoscriveva definitivamente il Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e la produttività anno 2014 trasmettendo, nel contempo, gli atti all’Ufficio preposto per la prevista trasmissione all’Aran.

Rimanendo a disposizione per qualsivoglia chiarimento, si porgono distinti saluti.

Andria, 19 ottobre 2016

IL DIRIGENTE

Dott. Giuseppe BORGIA

(firma digitale)