Stabilizzazioni precari sanità, Marmo: “M5S e PD litigano ma governano insieme”

“Se non ci fossero di mezzo tanti lavoratori precari che hanno ingiustamente visto svanire le speranze di un’assunzione a tempo indeterminato nella sanità, la querelle tra Ubaldo Pagano del Pd e Antonella Laricchia del M5S farebbe sorridere. “I panni sporchi si lavano in famiglia” e visto che governano insieme e sono alleati ormai collaudati, potrebbero seguire il vecchio detto” – così il consigliere regionale Nino Marmo (Forza Italia) che aggiunge:

La norma del Dl Rilancio che consentiva l’assunzione di chi aveva maturato i 36 mesi di lavoro nel 2020, è scomparsa: nell’attuale formulazione del testo è stata ridotta la platea dei beneficiari, fissando il termine al 2019. Il che è grave, ma lo è ancor di più che si metta in scena un teatrino tra i partiti che, governando insieme il Paese, ben avrebbero potuto evitare che ciò accadesse. Potrebbero far pace nelle stanze del governo, quelle che condividono, anziché fare questa parte poco edificante sulla stampa!” – ha concluso Marmo.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).