Stadio di Andria: ecco perché l’enorme pezzo di marmo ha ceduto sino a precipitare al suolo. Le cause spiegate in tv – video

Proseguono le osservazioni sull’ingresso dello stadio comunale “Degli Ulivi” di Andria dopo la caduta di un grosso pezzo di marmo della “M di Mussolini” che sovrasta il portone della struttura. Come aveva riportato anche il nostro blog, già nella mattina dello scorso 27 maggio 2021 sono intervenuti sul luogo dell’accaduto i tecnici del Settore Manutenzioni e della Multiservizi, unitamente ai Vigili del Fuoco. L’area interessata dal cedimento è stata transennata mentre il Sindaco di Andria ha spiegato le cause del fenomeno:

Nel corso di un’intervista diffusa da un servizio televisivo – cui link riportiamo qui sotto – infatti, l’avv. Giovanna Bruno ha indicato nelle cause del cedimento un fenomeno fessurativo importante causato anche da mancati interventi di manutenzione con un graduale danneggiamento della pietra porosa che, nel corso degli anni, ha portato infine alla conseguente caduta della pietra. Particolare attenzione verrà dedicata anche alla riorganizzazione dei posteggi per i venditori ambulanti del mercato del lunedì. Il tutto sarà finalizzato a garantire la sicurezza in una zona soggetta ad analisi approfondite. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link al servizio televisivo diffuso sul web:

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.