Troppe buche e “crateri” sulle strade di Andria: Idea segnala danni ad auto e a persone

“Risuona, forte e chiaro, l’ennesimo allarme sullo stato nel quale versano molte strade della nostra città. In merito a tale situazione, numerose sono state le segnalazioni e le lamentele che i cittadini di vari quartieri ci hanno rivolto. La cattiva manutenzione dell’asfalto e le conseguenti buche che si vengono a formare sempre più di frequente rappresentano l’elemento più pericoloso per la sicurezza stradale cittadina” – lo ricordano il Coordinamento Cittadino Andria del Gruppo Giovanile del movimento politico Idea “Identità e Azione / Popolo e Libertà”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Molte strade urbane, sia centrali che periferiche, versano in condizioni disastrose, con enormi crateri, avvallamenti e dislivelli che formano gradini sulla carreggiata, marciapiedi sconnessi ed impraticabili, segnaletica orizzontale e verticale carente; emblematici sono alcuni esempi come Via Milite Ignoto, Via Duca degli Abruzzi, Via Don Luigi Sturzo, Via Corato (nel tratto che intercorre fra l’istituto “Quarto di Palo” sino all’incrocio con via Puccini), per non dimenticare l’intera zona PIP ed altre decine e decine di strade”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La situazione ormai non è più sopportabile in quanto provoca gravi danni alle auto in transito, pericolo per l’incolumità pubblica e rischio incidenti, creando, inoltre, un panorama di degrado e trascuratezza”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Sovente, i cittadini sono costretti a ricorrere all’intervento di meccanici e gommisti o alla cura dei sanitari del locale nosocomio sia per guasti inerenti i veicoli, sia per accidentali cadute causate dalla cattiva, o quasi inesistente, manutenzione della rete stradale urbana. Sarebbe stato opportuno, in passato, non depauperare ma consolidare le poste in bilancio relative alla manutenzione stradale, evitando così di realizzare quelle che poi sono rimaste opere pubbliche incompiute, “cattedrali nel deserto””.

“Occorre intervenire con urgenza e tempestività con un piano cadenzato e mirato di salvaguardia e ripristino della nostra rete stradale cittadina, prima che questa collassi ulteriormente. Ci auspichiamo che, l’allentamento del patto di stabilità per gli enti locali previsto per i lavori stradali nel testo dell’ultima Legge di stabilità 2016 e l’attenzione dell’amministrazione comunale su tale problematica, possano cambiare decisamente il quadro attuale, mettendo in sicurezza la rete stradale urbana e fornendo, così, maggiori tutele e certezze a tutta la comunità andriese” concludono da Idea Andria.