Turismo sostenibile, presentato il progetto ciclovia Valle dell’Ofanto

Una ciclovia per incentivare la mobilità lenta e che si sviluppa attraverso l’intera Valle dell’Ofanto: è stato questo il senso del dibattito presentato lo scorso 25 marzo 2022 a Cerignola, presso Palazzo di Città, a cui hanno partecipato gli enti coinvolti come la Provincia di BAT (soggetto gestore del Parco Naturale Regionale del Fiume Ofanto) in collaborazione con la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, la Provincia di Foggia ed il Comune di Cerignola.

“Il ricco workshop è servito per fare il punto sulle potenzialità del cicloturismo e per tentare di ricalcare i modelli molto in voga soprattutto nel Nord Europa. È un progetto che – spiega l’assessore all’ambiente del Comune di Cerignola, Mario Liscio– coinvolge più province e servirà a mettere in rilievo gli aspetti naturalistici, paesaggistici e turistici del nostro territorio. È un percorso da 90km che da Rocchetta Sant’Antonio si snoda fino alla foce dell’Adriatico e che restituisce il senso di un progetto di comunità che mira a creare un vero e proprio brand territoriale”. All’incontro hanno partecipato anche il Presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta, e l’assessore all’ambiente della Regione Puglia, Anna Grazia Maraschio, oltre alle associazioni culturali o sportive e le scuole.

“Il percorso della ciclovia – aggiunge il sindaco Francesco Bonito- intreccia Cerignola e le sue peculiarità storiche a paesaggistiche in maniera molto significativa: Borgo Moschella, Torre Alemanna, le distese rurali sono al centro di un progetto innovativo e che interpreta al meglio le sfide dei nostri tempi e le nuove frontiere di governo. Si parte dalla salute e dall’ambiente per risolvere le questioni nodali di un’amministrazione: il buon governo del territorio si opera attraverso la partecipazione di vari attori, dai Comuni, alle province, alle associazioni. Non è un progetto politico: è un progetto che potrà vivere a Cerignola, a Foggia, a Canosa, a Rocchetta Sant’Antonio, in tutta una realtà ricca e complessa quale quella del nostro territorio”, conclude Bonito. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un servizio televisivo diffuso sul web:

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.