Ultimi giorni per salvare il Gurgo di Andria, firma anche tu!

gurgo-andriaSiamo ormai al termine di questa grande avventura: fra poche ore terminerà la possibilità di votare per “I luoghi del Cuore”, un progetto promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano ed Intesa Sanpaolo. Le precedenti edizioni hanno già dato voce alle decine di migliaia di segnalazioni raccolte scrivendo a Sindaci e Soprintendenti. Inoltre 68 sono stati finora gli interventi di recupero in 15 regioni che hanno contribuito a restituire un futuro di tutela e valorizzazione a molti luoghi votati.

Sino ad ora, la scheda del Gurgo di Andria ha ottenuto più di 2110 voti (di cui più di 270 online). Il recupero e la rivalutazione della dolina carsica presente in territorio andriese è sostenuto dal “Comitato “Carsicando” per la Dolina Gurgo di Andria (BT)”.

Forse non tutti sanno che il Gurgo di Andria rappresenta una delle più grandi formazioni epigee dell’intera Puglia. La presenza di ben nove grotte dimostra la presenza di un antico insediamento abitato (locus) e la presenza di una moltitudine di animali e piante documenta una ricca biodiversità da salvaguardare che ben si abbina ad un percorso storico-culturale-paesaggistico ed ambientale. Dal sito del Fai, la foto di un insediamento nel Gurgo:

insediamento-antico-nel-gurgo-di-andriaA seguito di una violenta alluvione avvenuta nel corso del 2011, l’area non è più praticabile e necessita quindi di lavori per il ripristino di un percorso e di una messa in sicurezza, in modo da promuovere le visite di scolaresche e turismo ecosostenibile.

Il comitato è sostenuto da: ITALIA NOSTRA SEZ. ANDRIA – GRUPPO C.O.N. CONDIVIDERE OGNI NECESSITA’ – LEGAMBIENTE SEZ. ANDRIA – WWF ALTA MURGIA-TERRE PEUCETE – CLUB D’ARGENTO – UNA FAMIGLIA IN PIU’ – FILOMONDO -PROLOCO – CENTRO ORME.

Già alcuni giorni fa, anche il giovane chitarrista Francesco Narducci (noto per essersi “liberato” dalla Ccsvi, (l’insufficienza venosa cronica cerebro spinale) grazie al metodo Zamboni. Ad Andria è stato il primo a farsi operare con questo metodo, all’epoca sperimentale, dimostrando che con una buona dose di buona volontà e fermezza in piccoli atti rivoluzionari è possibile cambiare il destino della propria vita. Ora Francesco ha impugnato la chitarra per promuovere alcuni piccoli eventi nel centro cittadino andriese, questa volta per un’altra grande sfida: quella del Gurgo di Andria. Qui sotto un breve video che documenta il secondo evento dedicato al gurgo.  E’ ancora possibile votare per il Gurgo di Andria cliccando al seguente indirizzo: http://iluoghidelcuore.it. Il VIDEO: