Un nuovo contenitore culturale ad Andria: inaugurato l’ex macello. La rinascita sostenibile del territorio – i VIDEO

Un nuovo contenitore culturale ad Andria. E’ stato infatti inaugurato l’ex macello: a tagliare il nastro Il sindaco Nicola Giorgino, alla presenza dell’assessore alla Cultura Luigi Del Giudice, all’assessore ai lavori pubblici Gianluca Grumo e del consigliere regionale Nino Marmo. A benedire quella parte della struttura piano terra e la collinetta esterna per gli spettacoli all’aperto, Don Antonio Basile, parroco della Madonna dell’Altomare.

La pietra e la colorazione delle mura son identiche a quelle originariamente presenti all’interno della struttura, che molti anni fa veniva utilizzata come mattatoio. Nel corso dell’evento si è svolta una prima esibizione musicale. L’amministrazione Giorgino, dunque, prosegue, intercettando fondi e recuperando strutture già esistenti per rimodernale a nuova funzione grazie anche all’intercettazione di specifici fondi. VIDEO (Fonte: Youtube – Tele Sveva):

Un connubio perfetto tra Storia, Cultura, edilizia tutto sommato sostenibile (visto e considerato il recupero di una vecchia struttura per crearne una nuova) e anche tanta fermezza nei lavori, che non si fermeranno: sono in corso infatti anche i lavori per un’ulteriore locale nel piano inferiore della struttura. Agli andriesi toccherà ora dare il giusto valore ad un edificio che si appresta a divenire, oltre all’Officina San Domenico, un nuovo punto di riferimento culturale della città e del territorio provinciale. Linkiamo qui sotto un VIDEO (fonte: YouTube – Tele Regione):

video Tele Dehon: