Via Bisceglie, Unimpresa: “e questa dovrebbe essere la nuova area del mercato settimanale?”

“Voci vicine all’amministrazione comunale addirittura paventerebbero l’imminente trasferimento del mercato settimanale del lunedì in via Bisceglie – commenta in un comunicato l’associazione di categoria Unimpresa Bat. “Proprio in quell’area già oggetto di riqualificazione, che ha subito importanti interventi strutturali e viari che però oggi manifestano tutta la loro assoluta inadeguatezza al punto che proprio via Bisceglie, arteria fondamentale e strategica per la città, è stata chiusa al traffico. Nessuna comunicazione preventiva né avviso pubblico ma solo alcune transenne ad indicare agli automobilisti di “cambiar strada”. Un pressapochismo fortemente stigmatizzato proprio questa mattina dal Presidente UNIBAT Savino Montaruli, il quale è stato anche componente, senza incarichi professionali o dirigenziali ma unicamente a scopo volontaristico, della cabina di regia del precedente Piano di Riqualificazione Urbana che si è occupato proprio di quegli interventi, in quell’area in via Bisceglie”.

Montaruli ha infatti sottolineato: “a parte la discussione sul trasferimento del mercato che come associazione di categoria continuiamo a contrastare ritenendo quell’area assolutamente impropria e fortemente superata dagli enormi ed incomprensibili ritardi dell’amministrazione comunale che aveva preannunciato quel trasferimento già operativo sin dall’inizio del 2012 (diciotto mesi dalle elezioni fatidiche del 2010), con validissime proposte alternative, avanzate nel frattempo, che vedono concordi anche altre associazioni di categoria con ipotesi di sdoppiamento del mercato in più aree della città per un miglior servizio alla clientela e maggiore redditività per le imprese concessionarie di posteggio, la chiusura al traffico di via Bisceglie, in seguito all’ennesimo allagamento, è una cosa che ci lascia impietriti, anche come semplici cittadini. Personalmente, oltre ad essere componente eletto della 1°, 3^ e 4^ Consulta della città di Andria, sono stato anche componente della cabina di regia di quel fantomatico Piano di Rigenerazione Urbana di via Bisceglie il quale, nella sua progettualità, ancora non ha mai visto la luce. Il centro direzionale, l’area polifunzionale attrezzata e le infrastrutture progettate dove sono? Ci saranno mai, visto il disinteresse ormai per project financing inesistenti? Se oggi il mercato fosse già stato trasferito in via Bisceglie la situazione che si presenterebbe sotto i nostri occhi sarebbe drammatica e noi della cabina di regia non abbiamo affatto lavorato per questo risultato sciagurato. Un altro scempio indicibile che sta continuando a gettare in un vortice di decrescita la nostra città, la nostra economia, il nostro territorio. Questo è un trend negativo che andava già fermato da tempo, da moltissimo tempo”. – ha concluso Montaruli.

Intanto anche i commercianti a sede fissa, compresi esercizi pubblici, stanno lamentando e denunciando conseguenze direttamente connesse con la situazione in via Bisceglie, con ripercussioni sulle attività di vendita e sugli incassi ed organizzazione logistica delle attività d’impresa. “Di questi danni il comune di Andria potrebbe essere chiamato a risponderne” – hanno affermato da UNIBAT.