Vigili del Fuoco della Bat in sofferenza: “carenza spazi per personale ed automezzi, un comando nato di fretta”

“Un Comando nato di fretta, che sta vivendo con sofferenza la mancata programmazione iniziale. Un Comando va avviato nell’attimo in cui si ha a disposizione una sede idonea per ospitare tutte le figure professionali, gli automezzi e gli uffici amministrativi. Va fatto un attento studio del territorio: su viabilità, attività produttive, popolazione, attività ad alto rischio e conformazione del territorio, tutti dati utili per classificare il Comando e quantificare la pianta organica, cercando di realizzare una copertura omogenea del territorio attraverso sedi distaccate. Ogni cittadino ha diritto ad avere un soccorso nel meno tempo possibile” – comincia così l’analisi di Giuseppe Rizzi. In un comunicato, il Coordinatore della Funzione pubblica Cgil Vvf Bat ha poi proseguito:

“Vanno formate le figure specialistiche, cercando di ottenere un elevato ed efficiente soccorso. Specializzare il personale nei vari settori come: CRA, SFA. TAS, NBCR, USAR, CINOFILI, NIAT, ecc… tutti acronimi che a molti non dicono nulla, ma che rendono il Corpo Nazionale Vvf un élite del soccorso, fornendo sicurezza al cittadino e una forte riduzione degli infortuni tra gli operatori. I Vigili del Fuoco non vanno collocati solo nella casella del soccorso tecnico urgente, ma anche nella prevenzione incendi, nelle verifiche statiche e nell’ingegneristica. Il ruolo dei nostri ingegneri che si occupano di prevenzione serve a contenere il numero degli incendi e degli infortuni” – ha detto Rizzi che ha continuato:

“I vigili del fuoco hanno anche una componente di personale amministrativo qualificato, che curano gli acquisti di nuove attrezzature, di automezzi, di D.P.I., abbiamo personale impiegato nelle telecomunicazioni, nell’informatica e in tutto quello che ruota intorno al soccorso, oltre al personale che cura la parte burocratica del complesso sistema del soccorso dei vigili del fuoco. Tutto questo per il Comando Vvf Barletta-Andria-Trani non è avvenuto. Oggi il personale del Comando Vvf BAT è in sofferenza, purtroppo la carenza di personale viene fronteggiato con prestazioni di lavoro straordinario, che se dovesse essere richiesto in modo massiccio dall’amministrazione, produrrebbe un rischio maggiore di infortuni dovuto al mancato recupero psicofisico. La Fp Cgil BAT Vvf chiede per il buon funzionamento della parte operativa, amministrativa e direttiva, che vengano colmate le carenze di personale. Che venga risolto la carenza di spazi logistici per il personale e per gli automezzi” – ha osservato Rizzi che ha quindi concluso:

“Chiede una formazione continua per far crescere il livello professionale e cercando di avvicinare il rischio infortuni vicino allo zero. La formazione e la conoscenza è il primo dispositivo di protezione individuale. Inoltre, crediamo che siano maturi i tempi per chiedere l’istituzione di un distaccamento, congiuntamente ad un aumento di personale. Una nuova sede permanente in un comune della Provincia ridurrebbero i tempi d’intervento ed adeguerebbe la pianta organica alle esigenze del territorio. Per questo facciamo un accorato appello al Prefetto, alla Politica, alle Istituzioni e ai cittadini, affinché il soccorso nella nostra Provincia venga elevato agli standard europei. Molti sono stati gli appelli e le denunce da parte di questa O.S., ma poche sono state le risposte ricevute. Purtroppo il mancato ascolto e le mancate risposte stanno portando ad una disaffezione del personale dal Corpo Nazionale Vvf. Noi continueremo a lottare e a mettere in campo tutto quello che ci è permesso per portare a compimento il progetto Provincia/Comando Vvf, avviato dalla politica e non ancora completato. Preghiamo che il nostro appello non resterà inascoltato” – ha concluso il Coordinatore della Funzione pubblica Cgil Vvf Bat.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

#andria #andriesi #casteldelmonte #puglia #altamurgia #murgia #diretta #facebook #twitter #youtube #live #magazine #blog #andrianews #andrianotizie #bat #barletta #trani #barlettanadriatrani #network #cultura #cronaca #politica #minervino #corato #google #googlemaps #meteo #email #web #andriaweb #comunediandria #amministrazione #aggiornamenti #viabilità #denuncia #lavoro #residenti #quartiere #sanvalentino #piazzacatuma #oliodiandria – Andria notizie in diretta live in tempo reale dalla città. Una #città #Viva con #eventi #associazioni #sport #movida #giovani #ricca di #emozioni

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.