Villa comunale di Andria, i pozzetti danneggiati e i bambini armati di martello. E i genitori?

Non sappiamo se a danneggiare alcuni pozzetti siano stati loro, come non sappiamo se i genitori siano consapevoli della questione o se invece sono molto “informati” su quanto accaduto negli ultimi giorni. Fatto sta che nelle ultime ore un nostro concittadino ha provveduto ad effettuare uno scatto fotografico per tentare di documentare la presenza di questi giovanissimi che avrebbero portato con loro persino alcune “strumentazioni”.

Magari se quei pozzetti dovessero risultare danneggiati non è colpa loro. O magari le cose sono andate diversamente. Fatto sta che a nostro umile parere la questione andrebbe approfondita dalle forze dell’ordine, magari anche mediante le analisi delle immagini catturare dai locali impianti di videosorveglianza. Come se non bastassero i frequenti fenomeni di abbandono rifiuti (che fortunatamente l’amministrazione comunale sta tentando di contrastare attraverso appositi controlli), dunque, il malcostume nasce forse anche nelle future generazioni di adulti, che andrebbero quindi subito riformate attraverso una sana forma di educazione civica e rispetto per il bene pubblico.

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com). La foto ricevuta in redazione: