“Votare Lega vuol dire votare Giorgino ed il suo disastro finanziario” – lo dice Forza Andria

Si allargano le distanze tra l’ex Sindaco di Andria (che ha aderito al partito di Matteo Salvini) ed i sostenitori locali del partito di Berlusconi. Oltre alle accuse mediatiche tra la corrente forzista e l’ex primo cittadino andriese, a rincarare la dose sono anche i giovani sostenitori dell’associazione Forza Andria (il cui Presidente è l’ingegner Salvatore Figliolia) che continua a sostenere Forza Italia allontanandosi così dalle posizioni di Nicola Giorgino, ricordando le vicende finanziare dell’ente comunale nel periodo di amministrazione guidato dal Sindaco:

“A poche ore dal voto di Domenica 26 Maggio, ancora una volta Forza Andria è scesa in campo sostenendo incondizionatamente il Presidente Silvio Berlusconi e Forza Italia. Da sempre la nostra associazione è nell’alveo del centrodestra e coerentemente a tutte le scelte che hanno riguardato recentemente anche la nostra città, il voto a Forza Italia è un voto di opportunità teso ad affermare tutta la nostra vicinanza all’unico vero leader ancora capace di poter dire la sua in ambito internazionale in quella che è la grande famiglia del Partito Popolare Europeo” – a dichiararlo in un comunicato stampa è l’associazione politico-culturale Forza Andria

“Un voto”prosegue l’associazione Forza Andria – “decisivo per mandare a casa un governo a trazione cinque stelle composto da incapaci, impreparati, inesperti che litigano ogni giorno su tutto ciò che riguarda il nostro Bel Paese. Anche ad Andria, nella nostra città, abbiamo visto come negli ultimi mesi qualcuno per mero opportunismo da mero democristiano è diventato ad un tratto figlio delle padania e delle terre del nord. Votare Lega, questo gli andriesi per bene ed onesti lo devono comprendere, vuol dire votare Nicola Giorgino artefice del disastro economico finanziario del Comune di Andria con milioni di euro di debiti e costringendo gli andriesi a pagare bollette della Tari con cifre assurde“.

“Qualcuno ci ha preso in giro e non possiamo in alcun modo concedere a taluni signori la benché minima possibilità di rifarsi l’abito sotto mentite spoglie e continuare a raggirare la città di Andria e gli andriesi. Per queste ragioni evidenziate domenica prossima non possiamo e non dobbiamo in alcun modo sbagliare ed attraverso un voto responsabile per il bene della nostra città, dell’Italia e delle future generazioni dobbiamo votare Forza Italia come presidio di libertà e democrazia. Per cambiare Andria, l’Italia e l’Europa l’unico voto utile, oggi come non mai, è quello dato a Forza Italia scrivendo Berlusconi” – concludono.