Discarica di Trani: il Sindaco ordina la chiusura immediata di 3 lotti, attivisti preoccupati: “ci hanno raccontato fandonie”

discarica-di-traniDopo una serie di appelli provenienti da movimenti politici e semplici cittadini, la questione della discarica di Trani era ancora in fase di stallo. Ieri il possibile punto di svolta: il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha firmato un’ordinanza di chiusura immediata dei 3 lotti della discarica di rifiuti solidi urbani sita in contrada Puro Vecchio, già sequestrata nel gennaio 2015 per “incombente e concreto rischio di esplosione della discarica“. Se da un lato esultano gli attivisti contrari alla riapertura, dall’altra parte vi è il timore che la situazione possa essere peggiorata.

Geyser di percolato sono stati fotografati diversi mesi fa e il timore per l’ambiente circostante e le falde acquifere è costante.

Se stamane è in programma una conferenza stampa alle ore 12 presso la sala Giunta del Comune di Trani, dagli attivisti e portavoce in consiglio comunale del del Movimento 5 Stelle Trani giunge un’osservazione:

“Dopo anni di nostre denunce del disastro ambientale che si stava consumando nel nostro territorio, il Sindaco di Trani si è affrettato solo ieri ad emanare un’ordinanza di chiusura dei tre lotti della discarica. Ed allora lasciatecelo dire… Erano tutte fandonie quelle che ci ha raccontato l’Amministrazione Bottaro finora. Non era affatto vero che stavano operando gli interventi di miglioramento in discarica.

Noi non dimentichiamo nulla. Ricordiamo benissimo le urla dell’Assessore Di Gregorio e di qualche zelante consigliere di maggioranza che ci rimproveravano di non saper leggere. Così come ricordiamo benissimo che hanno respinto la mozione per la chiusura della discarica. Ed ora invece siamo in presenza di “ulteriori cedimenti dell’ammasso di rifiuti e conseguente cedimento della barriera impermeabile.” Ora che si sentono in pericolo predispongono la chiusura urgente. Nei loro confronti il nostro personale disprezzo ed una promessa: arriveremo fino in fondo nella ricerca delle responsabilità” – concludono i pentastellati andriesi.

Rimaniamo in attesa della conferenza stampa indetta dalle istituzioni, sperando che la situazione possa essere chiarita una volta per tutte.

Segui tutti gli aggiornamenti, clicca “MI PIACE” sulla Pagina di VideoAndria.com: