Ad Andria monitoraggio dell’Aria, dell’acqua, degli alimenti e fonti elettromagnetiche

piazza-umberto-primo-andriaForte impegno sull’acquisto e installazione delle centraline di monitoraggio della qualità dell’aria, sul Regolamento comunale sulle installazioni degli impianti di telecomunicazioni, accelerazione delle procedure di aggiornamento del Profilo della salute della città.

L’Assessore comunale all’Ambiente, avv. Michele Lopetuso, ha dato ieri, a margine dell’incontro presso palazzo di città, ampie rassicurazioni al Comitato dei Genitori dei bambini Leucemici che nei giorni scorsi avevano sollecitato l’Amministrazione sulle problematiche ambientali che hanno costituito, negli ultimi anni, terreno di impegno molto costruttivo.

Rispetto ad alcune richieste sia del Comitato, reiterate con una nota presentata al Sindaco e all’Assessore all’Ambiente, che di associazioni locali quali “Onda d’Urto”, Lopetuso ha definito l’azione dell’Amministrazione.

In ordine al monitoraggio della qualità dell’aria per garantirne livelli di salubrità soddisfacenti, l’ass. Lopetuso ha comunicato che sarà coinvolta l’Arpa Puglia per verificare, dopo un primo monitoraggio già effettuato nei mesi scorsi in piazza Catuma, il cui esito ha escluso superamenti della soglia minima, la consistenza dei valori di rilevamento anche in ulteriori strade ad alta concentrazione veicolare.

Quanto poi alla centralina mobile di rilevazione della qualità dell’aria il cui costo –quasi 30.000 euro – è già stato inserito nel bilancio di previsione 2016 e si attende il completamento della procedura di acquisto che avverrà entro il 31 dicembre, previa verifica delle caratteristiche dei luoghi di monitoraggio e stesura di un regolamento di analisi e gestione dei dati ottenuti.

Sulla rete di monitoraggio in continuo dei valori di fondo dei Campi Elettromagnetici l’ass. Lopetuso, ha comunicato che le centraline mobili acquistate e installate già su tre edifici scolastici (San Valentino, asilo nido Gabelli, Maraldo) hanno anch’esse evidenziato, per il periodo di osservazione, dati ben al di sotto della soglia minima di attenzione. Attualmente sono state rimosse da detti edifici scolastici per la manutenzione ordinaria e a breve, saranno ricollocate in altri siti di rilevamento diversi dai precedenti, in coerenza con il piano di zonizzazione.

Quanto all’aggiornamento del “Profilo della salute della città di Andria”, Lopetuso ha dichiarato che il Settore Ambiente, settore di coordinamento, risolleciterà, dopo i 3 incontri già avuti, tutti i soggetti istituzionali tenuti a fornire i dati rispettando gli impegni presi e non mantenuti, rimarcando il fatto che l’Amministrazione ha già adempiuto alle sue attività.

Sul “Regolamento Comunale per le installazioni di impianti di telecomunicazioni” per la regolamentazione delle future installazioni di impianti di telefonia mobile, l’assessore Lopetuso ha assicurato che la relativa proposta sarà trasmessa entro pochi giorni al competente ufficio di Presidenza del Consiglio per l’iter nelle commissioni e per il successivo esame in Consiglio Comunale.

Obiettivo dare una serie di regole per l’installazione di impianti di telefonia che hanno il loro peso negli equilibri ambientali di emissioni da fonti elettromagnetiche e colmare le lacune del passato.

Quanto poi al monitoraggio della qualità degli alimenti e delle acque, gli uffici hanno sollecitato ASL e AQP affinchè forniscano i risultati e i dati dei monitoraggi eseguiti.

“L’incontro con il Comitato dei Genitori e con associazioni attente alle tematiche ambientali, è stato utile per mettere a punto il cronoprogramma degli impegni che come Amministrazione Comunale vogliamo mantenere. Si tratta – spiega l’assessore all’Ambiente, Michele Lopetuso – di problematiche in parte già affrontate con risultati importanti ottenuti negli ultimi anni e che occorre portare a compimento. Siamo impegnati a raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti sollecitando la collaborazione degli altri soggetti istituzionali coinvolti (Arpa Puglia, Asl ,etc.) e la disponibilità della società civile che, senza pregiudizio e con spirito costruttivo, vuole contribuire con noi all’affermazione di comportamenti virtuosi che ci aiutino a superare le criticità, per esempio sul fronte della circolazione veicolare, di cui tutti siamo consapevoli”.