Ad Andria serve Cultura e Turismo: il comune lancia manifestazione di interesse rivolta ad associazioni, volontari, privati, hobbisti, parrocchie

Reso noto dall’assessorato alla Cultura e Turismo un avviso pubblico  per racccogliere manifestazioni di interesse utili alla presentazione di proposte culturali da organizzare nel periodo settembre-novembre 2018. L’avviso è stato pubblicato sul sito istituzionale del comune, nella sezione “Amministrazione trasparente” alla voce “Bandi”, e prevede un primo termine il 26 agosto per le proposte di eventi da tenere a settembre 2018 ed  il 15 settembre per quelle del periodo ottobre-novembre 2018. Tutte le proposte devono avere certe caratteristiche  tecniche ed indicare i bisogni logistici e tecnici che il Comune garantirà, dunque non contributi economici.

La manifestazione d’interesse riguarda operatori turistico-culturali, esercizi, oratori, parrocchie, cooperative, hobbisti, volontari, privati e fa dunque  leva sulle tante risorse e talenti culturali presenti in città e che, senza richiedere impegni economici rilevanti, ma al contrario avendo tanto spirito volontaristico e di iniziativa e senso di appartenenza alla comunità, vogliono offrire alla città eventi di un certo spessore.

“Vogliamo promuovere il nostro territorio – spiega l’assessore alla Cultura e Turismo, avv. Francesca Magliano –  perchè sia in grado di affrontare le sfide economiche e culturali del nostro tempo e del futuro. Oggi l’imperativo, alla luce delle risorse economiche disponibili, è “dobbiamo fare di più, con molto meno, e per questo dovremo candidarci a bandi ministeriali e regionali e dovremo fare affidamento sui tanti andriesi che operano  in questo settore ed amano Andria che deve rilanciarsi. Con questa manifestazione di interesse sollecitiamo dunque tutti a rendersi parte attiva per il nostro progetto di Andria in Festa”.