Ancora un incendio in zona Pip ad Andria: doloso o “naturale”? – le FOTO

Ancora un incendio in Zona Pip, l’area dedicata al settore della grande imprenditoria che collega di fatto dei grandi estremità della città di Andria, quella di via Barletta con quella di Via Trani. Una zona che dovrebbe essere bellissima, ricca di imprenditori e così lo è in parte se non fosse per lo stato di incuria e abbandono per alcuni isolati, visto che che alcuni terreni (non è chiaro se pubblici o di proprietà privata) sono soggetti ad una crescita continua di erbacce che poi possono rivelarsi potenziale combustibile per gli incendi. Anche se in realtà si tratterebbe anche di parte di macchia mediterranea se consideriamo che al loro interno sono state segnalate persino le presenze di porcospini e altri animali autoctoni (a proposito, si saranno salvati dalle fiamme?).

Anche se il caldo eccessivo degli ultimi giorni (temporaneamente bloccato dalla pioggia di queste ultime ore) potrebbe certamente aver contribuito all’aumento degli incendi, risulta particolarmente singolare la serie di incendi avvenuta praticamente a distanza di pochissimi giorni l’uno dall’altro e sostanzialmente sempre nelle stesse zone. Fortunatamente la macchina della sicurezza è sempre attiva ad Andria e di fatto i Vigili del Fuoco sono ancora una volta intervenuti per spegnere tempestivamente le fiamme. Fiamme documentate in alcuni scatti fotografici da un cittadino (a tal  proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

Eppure resta da chiedersi se queste fiamme siano di natura “casuale” o se invece dietro queste drammatiche vicende possa esserci qualche soggetto che in maniera illegale se non criminale sta cercando di danneggiare la città per scopi personali. Ovviamente queste sono solo considerazioni “istintive” visto l’aumento di incendi in quella zona. Ovviamente spetta alle forze dell’ordine il compito di indagare e di effettuare tutte le dovute analisi. Le foto:

un’altra foto: