Andria: alloggi Erp, presto il nuovo bando dopo esito positivo concertazione

comune-di-andriaSarà pubblicato in tempi rapidi il nuovo bando per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Lo assicurano il Sindaco, avv. Nicola Giorgino, e l’assessore all’Erp, dr.ssa Agnese Buonomo, che a tal fine hanno tenuto a Palazzo di Città, come previsto dalla legge regionale 10/2014, l’incontro per la concertazione relativa ai criteri da prevedere negli stessi bandi. Nel corso dell’ incontro con le organizzazioni sindacali di categoria (confederali, inquilini e assegnatari) è stato infatti condiviso il contenuto del bando e delle modifiche intervenute a seguito della normativa emanata successivamente ad un precedente incontro tra le parti.

In apertura di incontro – presenti a anche il dirigente degli Affari Generali, dott.ssa Laura Liddo ed i rappresentanti sindacali di Uniat Uil, Sunia Bat, Cgil e Cisal Bat – è stato spiegato che i ritardi dovuti alla pubblicazione del bando rivengono dal fatto che era in corso la definizione della problematica relativa alle figure tecniche necessarie per effettuare i sopralluoghi, problematica risolta dall’Amministrazione Comunale che ha deciso di assegnare temporaneamente all’ufficio Casa i geometri presenti in altri settori comunali. Dopo ampia discussione, nel corso della quale sono stati approfonditi alcuni aspetti non chiariti nell’incontro precedente del febbraio 2016, si è convenuto che in ordine alla definizione di malattia grave per i partecipanti al bando si debba seguire il dettato dell’allegato al D.P.C.M. 5/12/2013, n°159 che stabilisce che rientrano in tale categoria gli inabili totali (L.118/71, art.2 e 12) e i non autosufficienti ( Cittadini di età compresa tra 18 e 65 anni con diritto all’indennità di accompagnamento L.508/88 art.1 co.2 lett.b).

Inoltre, si è provveduto ad adeguare il bando alla luce dell’entrata in vigore della legge sulle unioni civili tra persone dello stesso sesso e sulle convivenze di fatto, prevedendo che possano partecipare al bando di concorso coloro che hanno costituito unioni civili ai sensi del DPCM 144/2016 e i conviventi di fatto di cui al combinato disposto dagli art.36 e 37 della Legge 76/2016 a condizione che sussista la condizione anagrafica di cui all’art. 4 e alla lettera b) del co.1 dell’art.13 del regolamento di cui al DPR223/89.

Inoltre, è stata prevista la possibilità di trasmissione telematica della domanda di partecipazione al Bando con la previsione di effettuare il versamento della marca da bollo tramite modello F23/24. Su sollecitazione del Sunia è stato pure puntualizzato che il punteggio per disabilità debba essere attribuito solo per una persona anche se all’interno del nucleo sono presenti più persone con disabilità. Al termine dell’incontro i rappresentanti sindacali presenti hanno espresso condivisione in ordine al Bando e alla modulistica.

Ufficio Stampa Comune Andria