Andria: bambini e associazioni coltivano l’orto sociale in città, speranza per un futuro migliore – video

Andria – L’orto sociale inserito all’interno del Giardino Mediterraneo apre le porte ai bambini, compresi i ragazzi diversamente abili: è quanto reso possibile negli ultimi mesi grazie ai volontari di Legambiente del circolo “Thomas Sankara” unitamente agli operatori di alcune cooperative sociali che hanno così unito le forze per regalare ai più piccoli e non solo l’opportunità di coltivare i solchi che costituiscono un esperimento attivo sul territorio già da alcuni anni, sia nell’area verde di fronte allo stadio “Degli Ulivi” che nel quartiere San Valentino di Andria (dal 2015 è infatti attiva una seconda area verde poco distante dalla chiesa di San Riccardo). Da tempo Legambiente Andria sta promuovendo la cultura dell’autoproduzione abbinata ovviamente al rispetto per l’ambiente. Cibo autoprodotto in città con tecniche biologiche: un grande insegnamento per i bambini che potranno così portare con se questo prezioso bagaglio culturale sino all’età adulta, nella speranza che a loro volta possano tramandare l’esperienza ad altri. Una bella realtà che fa scuola al resto della regione: coltivarsi il proprio orticello non ha senso se questo non viene condiviso con coloro che rappresentano il futuro! Il video: