Andria: cani maltrattati in una pensione abusiva, mandato d’arresto per il proprietario dell’area privata

Animali tenuti in condizioni discutibili in un’area privata abusivamente adibita per l’accoglienza di cani. E’ la scoperta effettuata nelle ultime ore nel territorio rurale della città di Andria:

L’operazione di sequestro si sarebbe verificata in zona Punta delle vigne ad Andria. L’azione – che ha previsto il sequestro dell’area e di numerosi esemplari di cane quasi tutti di razza Setter (selezionata solitamente per le attività di caccia) – ha visto persino l’emanazione di un mandato d’arresto per il proprietario dell’area. Stando alle informazioni diffuse, sembrerebbe che l’uomo abbia adibito una “pensione per cani” approssimativa all’interno di un’area privata senza autorizzazioni e in condizioni igienico-sanitarie non conformi alle normative vigenti. Inoltre, molti degli animali ospitati nell’area privata, risultavano sostanzialmente maltrattati. Sul posto sono giunti:

Medici Veterinari della ASL di Andria ed una squadra di Carabinieri Forestali del Nucleo di Corato. L’operazione è stata resa possibile grazie ad una prima segnalazione inviata da alcune cittadine volontarie animaliste. Una guardia ecozoofila del territorio ha così provveduto ad allertare Asl e militari. Il tutto è adesso al vaglio degli Inquirenti e del Procuratore della Repubblica. 

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).