Andria: continuava a rubare alle “macchinette” dell’ospedale nonostante la segnalazione – arrestato giovane durante i controlli straordinari della Polizia

Prosegue incessante l’attività di prevenzione disposta dal sig. Questore di Bari Carmine Esposito nella città di Andria; infatti nella decorsa serata ad Andria si è svolto un nuovo controllo straordinario del territorio coordinato dal Commissariato di Andria.

Infatti gli uomini del citato presidio di Polizia, oltre a numerose pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Bari ed unità cinofile antidroga, hanno passato al setaccio i luoghi di aggregazione e punti abitualmente frequentati da pregiudicati.

Contestualmente altri equipaggi monitoravano le più sensibili arterie stradali del Comune mediante appositi posti di controllo sottoponendo a verifica i veicoli in transito.

Le attività svolte hanno permesso di contestare ad alcuni giovani illeciti amministrativi per detenzione a fini personali di sostanze stupefacenti con contestuale segnalazione alla locale Prefettura.

Nel corso delle attività sono state eseguite svariate perquisizioni locali e personali, sia in abitazioni di pregiudicati che di soggetti ritenuti sospetti, il tutto finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori e della diffusione delle sostanze stupefacenti.

In tal contesto gli Agenti hanno tratto in arresto F.R., classe 77, già agli arresti domiciliari in quanto colto nella flagranza di furto aggravato ai danni delle macchinette automatizzate ubicate presso il locale nosocomio, in quanto è emerso che lo avesse continuato a delinquere nonostante fosse sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali; su tali basi l’Autorità Giudiziaria ha ritenuto opportuno aggravare il regime detentivo del giovane disponendone la custodia in carcere.