Andria: “il bonus facciate usato per stravolgere i colori di edifici storici, l’identità storica andrebbe tutelata attraverso il Regolamento edilizio urbano”

Riceviamo e condividiamo le osservazioni di G.L., un nostro concittadino appassionato di Storia locale particolarmente sensibile alla tutela del patrimonio storico-culturale nonché ben informato sul settore dellla restaurazione: “I cantieri dovuti al bonus facciate stanno cambiando il colore dei palazzi del centro storico, una trasformazione di cui architetti, storici dell’arte ed esperti dovrebbero discutere e confrontarsi. I lavori eseguiti negli ultimi tempi, favoriti dal bonus facciate, hanno trasformato vari edifici storici al punto da farli emergere rispetto agli edifici circostanti. In una strada storica bisogna ragionare in termini di effetto generale di contesto, non “sparare” un colore nell’indifferenza per ciò che lo circonda” – osserva il nostro concittadino che prosegue: 

“Purtroppo, il contesto della città viene rispettato sempre meno e perciò deturpato. Dovrebbe esserci molta più attenzione perché il contesto di un centro storico contribuisce in modo determinante a definire l’identità di una città. Purtroppo ad Andria c’è una povertà di riflessioni sui colori degli edifici storici, e per quanto ci siano problemi più urgenti, queste analisi passano sempre in secondo piano. L’altro problema è la mancanza di personale nella Soprintentenza oggi sguarnita, e quindi viene meno la possibilità di governare questo aspetto. In molte altre città italiane, gli studi sul colore degli edifici sono stati avviati da decenni, così come da tempo sono stati introdotti regolamenti edilizi e urbani che si sono evoluti con il passare degli anni. Bisogna perciò percorrere questa strada per tutelare la storicità dei colori dei centri storici” – aggiunge il nostro concittadino che conclude:

“Il problema principale dei nuovi colori, più accesi, è proprio nel sistema di coloritura che nella maggior parte dei casi non è più quello del passato. «Spesso si ricorre a colori sintetici, chimici». Come si possono notare in tanti casi ad Andria gli edifici storici vengono persino imbruttiti di un triste grigio funebre non rispettoso della cromia antica. Tali esempi vanno contro l’articolo 9 della Costituzione che tutela il paesaggio e il profilo storico e artistico del territorio italiano. Per gli edifici del centro storico c’è necessità di un elenco colore che fa parte del Regolamento edilizio urbano, con una precisa tabella di sfumature cromatiche approvata anche dalla Soprintendenza competente. Sarebbe opportuno utilizzare i colori a calce, con un effetto di lavamento naturale, mosso, con tonalità chiare e legate al territorio. Esempio da seguire lo ritroviamo sulle facciate del palazzo Ducale dove il colore a calce utilizzato nel passato risulta più delicato e rispettoso della stratificazione antica di Andria” – conclude il nostro concittadino.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

#andria #andriesi #casteldelmonte #puglia #altamurgia #murgia #diretta #facebook #twitter #youtube #live #magazine #blog #andrianews #andrianotizie #bat #barletta #trani #barlettanadriatrani #network #cultura #cronaca #politica #minervino #corato #google #googlemaps #meteo #email #web #andriaweb #comunediandria #amministrazione #aggiornamenti #viabilità #denuncia #lavoro #residenti #quartiere #sanvalentino #piazzacatuma #oliodiandria – Andria notizie in diretta live in tempo reale dalla città. Una #città #Viva con #eventi #associazioni #sport #movida #giovani #ricca di #emozioni

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.