Andria: imprenditore andriese umiliato e truffato dalle banche, “mi hanno tagliato persino la pensione” – il video dell’intervista

Una vita dedicata alla sua impresa edile con una storia di lavoro e occupazione alle spalle.
Oggi a 66 anni il signor Nicola Tesse continua la sua battaglia legale per vedersi riconoscere la dignità sottrattagli forzatamente da cattivi incontri e soprattutto da un sistema bancario che, secondo le sue dichiarazioni, lo avrebbero distrutto portandolo sul lastrico.

Come aveva già riportato videoandria.com, in un precedente articolo, il sig. Tesse ha scritto anche alla trasmissione televisiva “Non è L’Arena” di Giletti a giugno 2018 ed è in attesa di essere consultato e convocato per raccontare in Tv il suo dramma umano e di imprenditore finito nella morsa di quelli che il signor Tesse definisce approfittatori e sfruttatori. Il signor Nicola Tesse parla dei suoi rapporti con istituti bancari, con dirigenti e funzionari di banche, commercialisti, Guardia di Finanza e Magistratura. Una storia che perdura dal 2007.

Al microfono del sindacalista andriese Savino Montaruli (Unimpresa Bat) la sintesi della sua triste storia che si auspica possa essere ripresa anche da altri organi di informazione e dalle competenti Autorità. Il video diffuso su youtube:

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.