Andria: invadente puzza di bruciato per ore nel centro abitato, chi sono questi criminali?

Ancora puzze di bruciato nella città di Andria, stavolta dalla prima serata sino alla mezzanotte:

è quanto constatato dai residenti del centro cittadino sino alla zona di via Trani nella serata del 15 ottobre 2019. Stavolta, piu’ che plastica, la puzza sembrerebbe quella di rami sechci o comunque qualcosa di simile alla legna bruciata. Per aver emanato una puzza invadente per ore, evidentemente, il quantitativo del materiale bruciato potrebbe essere stato notevole. Una domanda ce la poniamo:

chi sono questi criminali? Dove hanno bruciato questo materiale e cosa hanno bruciato? Attualmente non ci è dato sapere, ma confidiamo nell’operato delle forze dell’ordine affinché questo vergognoso fenomeno possa finalmente essere contrastato efficacemente.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.