Andria: la marcia degli ambientalisti per “M’illumino di meno”, con loro anche il pellegrino con la sua asina – video

Tutti insieme per le vie del centro, in marcia per la tutela ambientale e il risparmio energetico. E’ accaduto lo scorso venerdì 1 marzo 2019 ad Andria in occasione dell’iniziativa nazionale “M’illumino di meno” promossa da anni dalla trasmissione “caterpillar” attraverso Radio 2 (Rai) e nella città di Andria sostenuta dal circolo “Thomas Sankara” di Legambiente, dall’associazione Onda d’Urto – uniti contro il cancro ONLUS, dall’associazione 3Place e da Le vie del centro – Andria (il Gruppo di esercenti appartenente a via Regina Margherita, viale Crispi e Corso Cavour).

Uno squadrone di ambientalisti si è così dato appuntamento nel centro cittadino per sfilare con alcuni striscioni con slogan finalizzati alla sensibilizzazione sulla tematica del risparmio energetico. Mentre le piazze pubbliche hanno visto lo spegnimento temporaneo della pubblica illuminazione, anche molteplici vetrine degli esercenti aderenti all’iniziativa hanno abbassato le luci in segno di adesione. Luci spente progressivamente in tutta Italia, persino al palazzo del Quirinale: così anche la presidenza della Repubblica ha aderito alla campagna M’illumino di meno ideata nel 2005: quest’anno, 15/ma edizione, è dedicata all’economia circolare. La serata è cominciata con una dimostrazione pratica di riutilizzo di oggetti in disuso svoltosi in viale Crispi, la serata si è poi svolta con una cena a lume di candela. Alla marcia si è unito anche Bruno Peregrino, il pellegrino portoghese che da due anni è in pellegrinaggio con la sua asinella Salam, in direzione Terra Santa. L’ambientalismo diventa così anche un messaggio di pace ed accoglienza. Il video:

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).