Andria: la triste scoperta sotto vigneti ed uliveti. Poi ci lamentiamo tutti dell’inquinamento ambientale – foto

Continua ad Andria il nostro triste “tour” dedicato al drammatico (ed illegale) fenomeno dei rifiuti abbandonati. Stavolta, grazie alla segnalazione di un cittadino sensibile alla questione ambientale, riportiamo qui sotto una foto scattata in Contrada Arnici sulla Strada provinciale 181, in territorio andriese. Commenti ulteriori non vogliamo aggiungerne perché riteniamo siano superflui. Servono ulteriori controlli ma anche tantissima e costante formazione ed informazione finalizzata a contrastare l’ignoranza. Questi sono rifiuti che spesso sono abbandonati propri nelle fonti di cibo agricolo del territorio. Una situazione che dunque non può essere tollerata. 

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com). La foto giunta in redazione:

Una situazione che, come dicevamo, riguarda anche la questione “culturale”. A dimostrazione di questo anche il modo in cui vengono lasciati i rifiuti anche nei pressi dei bidoni (quei pochi rimasti nelle aree rurali visto l’imponente servizio di raccolta differenziata porta a porta) per la raccolta rifiuti. In prossimità degli stessi e a distanza di svariati metri, ancora tanti, troppi rifiuti di svariate tipologie. In questo secondo caso ci riferiamo ad una delle strade che dal centro cittadino porta alle Contrade di Castel del Monte, così come documentato con queste altre foto ricevute in redazione:

ecco come vengono trattati i bidoni della raccolta in questa zona della città:

in questa zona, nemmeno gli uliveti vengono risparmiati dalla furia devastatrice dei rifiuti abbandonati:

Un altro scatto fotografico:

Per il momento, non possiamo fare altro che ricordare ai cittadini come l’abbandono di un qualsiasi tipo di rifiuto, dal più pericoloso al meno pericoloso, è un atto irresponsabile, vergognoso e anche illegale che nella città di Andria prevede pesanti sanzioni da 500 euro. Al contempo vogliamo ricordare la necessità di più controlli, magari anche mediante appositi impianti di videosorveglianza, capaci di individuare i trasgressori.