Andria: “le strade affollate ci sono già, con la differenza che gli ambulanti non hanno lavorato” – Montaruli torna a replicare agli amministratori locali

“Quando gli Operatori ambulanti, almeno sessanta giorni prima della Festa Patronale, hanno presentato domanda di partecipazione al Suap del comune di Andria, versando gli onerosi diritti di segreteria e sostenendo i costi per l’elaborazione delle istanze, marca da bollo compresa, avevano la certezza che la Fiera della Festa Patronale si sarebbe svolta nell’unico modo possibile cioè secondo quanto previsto nel Piano del Commercio su Aree Pubbliche della città di Andria” – hanno ricordato dall’associazione di categoria CasAmbulanti che torna così a toccare un nervo scoperto del territorio, parlando ancora una volta del delicato argomento riguardante la mancata fiera (e del mancato luna park) dell’edizione 2021 della Festa Patronale di Andria. Da CasAmbulanti hanno così proseguito:

“Essersi trovati di fronte ad una modifica sostanziale delle modalità di occupazione dei posteggi, addirittura in aree diverse e fortemente penalizzanti, come quella in estrema periferia della città, ha scombussolato le aspettative quindi arrecato enormi danni ingiustificatamente. Le assegnazioni dei posteggi, dopo numerosi rinvii dovuti alle inefficienze del Suap ed alla mancata pubblicazione degli atti, roba da far saltare almeno un paio di poltrone, si sono svolte a Largo Grotte giovedì 16 e venerdì 17 settembre ma tutti i 137 aventi diritto alle assegnazioni hanno rinunciato ai posteggi in quelle aree aderendo in massa allo Sciopero dichiarato dall’Associazione di Rappresentanza CasAmbulanti che continua nell’azione sindacale a tutela e salvaguardia dei diritti acquisiti degli Operatori”. Non le manda a dire il Presidente Savino Montaruli che aggiunge:

“Chi è accecato da arroganza e vittima di pressapochismo, improvvisazione e immagine senza contenuti resta sempre vittima delle sue azioni. Il comune non solo ha sbagliato a sopprimere i festeggiamenti in onore dei Santi Patroni, cosa ingiustificata e umiliante per i Cittadini che stanno affollando le altre città con lo stesso Prefetto ma per gli Ambulanti ha affrontato con estrema leggerezza l’intera vicenda, ignorando persino il contesto normativo. E’ chiaro che un’operazione di tale importanza, fatta all’ultimo momento, in contrapposizione con una disciplina Covid-19 completamente rimodulata che ha consentito sin da giugno la ripartenza delle manifestazioni fieristiche all’aperto, ha spiazzato tutti ed è stata proprio l’incomprensione di una restrizione completamente avulsa dalla realtà, persino dalla situazione sanitaria che invece depone a favore di una condizione fortemente migliorata, anche grazie alla campagna di vaccinazione estesa, che ha esagitato gli animi degli Ambulanti fieristi con i quali stiamo dialogando anche per evitare che il comune di Andria potesse trovarsi nella disastrosa condizione di dover rimborsare non solo i diritti di segreteria che ha incassato ma anche il danno economico enorme causato ai 137 Ambulanti che hanno rinunciato al posteggio per colpe assolutamente non ascrivibili alla loro volontà ma proprio a quel cambiamento inopportuno delle aree di svolgimento della Fiera della Festa Patronale. Il senso di responsabilità ci sta portando a dialogare per evitare ulteriori danni a carico del disastrato comune di Andria ma sicuramente la gestione del Settore Sviluppo Economico è un neo che va immediatamente estirpato perché quello che era un Settore di eccellenza della macchina amministrativa del comune di Andria non può ora diventare il suo punto debole. Chi debba prenderne atto lo faccia urgentemente” – ha concluso Montaruli di CasAmbulanti. In un video diffuso sul web, il sindacalista andriese, non nascondendo la rabbia per la mancata fiera della festa patronale, ha fatto notare come la presenza di strade affollate sia stata riscontrata a prescindere dalle iniziative degli ambulanti. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link al video diffuso da Montaruli:

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.