Andria: lo “scherzetto” di Halloween diventa un simbolo del degrado sociale

Muri imbrattati, lancio di uova sulle vetrine, esplosione di “botti di Capodanno” nemmeno tanto innocui e poi addirittura danneggiamenti ai danni dei bidoncini per la raccolta dei rifiuti. E’ il bilancio vergognoso di una nottata, quella di Halloween che culturalmente non ci appartiene.

Il problema è però chiedersi se più in generale sia rimasto un briciolo di cultura in coloro che hanno realizzato questi veri e propri scempi che andrebbero come minimo sottoposti ad indagini e a sanzioni. Resta l’amaro in bocca per atti illegali che forse almeno in parte resteranno impuniti, senza considerare il preoccupante degrado sociale abbastanza evidente nelle nuove generazioni. 

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).